I giornalisti del ‘Sole 24 Ore’ votano lo sciopero a oltranza: è la pagina più buia della nostra storia

Oltre il 90% dei giornalisti presenti nell’assemblea di redazione del ‘Sole 24 Ore’ ha votato di scioperare a oltranza fino a quando Roberto Napoletano non lascerà la guida del quotidiano.

Nel pomeriggio, l’assemblea dei giornalisti di Radio24 ha invece proclamato lo stato di agitazione con lo sciopero delle firme, affidando al CdR un pacchetto di 5 giorni di sciopero. “Al di là dei risvolti giudiziari, sui quali sarà la magistratura a pronunciarsi”, scrivono in una nota, “l’assemblea chiede all’Editore di dare un immediato segnale di discontinuità per garantire un futuro all’azienda, in grado di tutelare la credibilità e il patrimonio giornalistico di Radio24 e di tutto il Gruppo 24Ore”.

Il cdr ha diffuso un comunicato in cui di legge che questa è la “pagina più buia nella storia del Sole”. E chiedono all’azionista di maggioranza, Confindustria, “una doppia assunzione di responsabilità, da una parte restituendo subito al giornale una guida autorevole e in discontinuità con l’attuale gestione, condizione indispensabile per rendere credibile qualsiasi prospettiva di rilancio; dall’altra procedendo, senza più indugi, alla ricapitalizzazione del gruppo, dopo averne annunciato la disponibilità ormai 6 mesi fa”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rcs: utile netto 2018 in crescita a 85,2 milioni; dal digitale il 16,7% dei ricavi. Dopo 10 anni torna al dividendo

Da Piero Angela a Bernard-Henri Lévy. Tutti i sostenitori della battaglia per la vita di Radio Radicale

Mediaset, Ps Berlusconi: dobbiamo cambiare passo, espandersi all’estero per crescere ancora