15 marzo 2017 | 15:42

Ritorna Panorama d’Italia al via da Torino. ‘Focus’ raddoppia la sua presenza. E in autunno una trasferta negli Usa. Tre presidenti di Regione con Giorgio Mulè alla presentazione

Al via da Torino la quarta edizione di Panorama d’Italia. Il viaggio nelle eccellenze del Paese guidato dal settimanale di Mondadori diretto da Giorgio Mulè ritorna il prossimo 5 aprile con dieci nuove tappe e una trasferta autunnale negli Usa. Panorama d’Italia 2017 è stato presentato oggi a Milano presso il Mondadori Store in piazza del Duomo alla presenza, oltreché del direttore, dei presidenti di regione Roberto Maroni per la Lombardia, Michele Emiliano per la Puglia e Catiuscia Marini per l’Umbria.

Giorgio Mulè con Catiuscia Marini, Roberto Maroni e Michele Emiliano (Foto: Primaonline.it)

Si partirà da Torino dal 5 al 8 aprile all’insegna del motto: “Milano-Torino: unire le due città”, voluto dal sindaco Chiara Appendino, per poi fare tappa a Bologna dal 19 al 22 aprile e quindi Pavia dal 17 al 20 maggio.

Poi sarà la volta dell’Umbria – un ritorno per Panorama d’Italia – tra il 7 e il 10 giugno con le tre trappe di Spoleto, Norcia e Montefalco e la speranza, ha ricordato il sindaco di Montefalco, che l’evento possa contribuire al ritorno del turismo spicciolo in Regione.

Quindi Bari dal 28 giugno al 1° luglio, il Friuli Venezia Giulia – una novità per Panorama d’Italia – con Trieste e Udine dal 6 al 9 luglio, Olbia dal 27 al 30 settembre e poi Milano, dove “l’innovazione è di casa”, come recita un messaggio del sindaco Beppe Sala.

Il ritorno di Panorama d’Italia a Milano, dal 15 al 21 ottobre, sarà un’occasione, ha ricordato l’assessore al turismo Roberta Guaineri, per mettere in mostra “una città che fa sistema”, che è capace di “coinvolgere stakeholder per presentarsi come un unicum di tante realtà diverse”.

Dopo Milano ci saranno anche le tappe di Caserta (8-11 novembre) e Ragusa (22-25 novembre).

“Quest’anno, oltre alle 10 tappe italiane, abbiamo deciso di fare il grande salto: l’America”, ha annunciato Giorgio Mulè. “È motivo d’orgoglio lanciare This is Italy – Parts Unknown, gemello di Panorama d’Italia che esporteremo a New York in autunno”. “Lo abbiamo fatto – ha aggiunto – nel solco tracciato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella” quando, nell’ottobre del 2016, “aveva spronato Panorama d’Italia a valorizzare le eccellenze di cui l’Italia è ricca, far crescere le conoscenze e la fiducia nel futuro”.

L’evento in terra statunitense è organizzato in collaborazione con Italian Business Investment Initiatives e il supporto del Council on Foreign Relations. Sono previsti workshop dedicati alle aziende che hanno saputo radicarsi negli Usa e la consegna dei premi Italian & American leadership al tenore Vittorio Grigolo, al calciatore Andrea Pirlo e allo chef Vito Mollica.

Il direttore di Panorama, Giorgio Mulè (a destra) con Fernando Napolitano, Founder, President & CEO di Italian Business & Investment Initiative (Foto: Primaonline.it)

Ritornano gli incontri di ‘Focus’, ma il periodico diretto da Jacopo Loredan raddoppia la sua presenza nel palinsesto di Panorama d’Italia. Del resto, spiega Mulè a Primaonline.it, “‘Focus’, con i suoi 5 milioni di lettori, presenta un know-how che sarebbe delittuoso non utilizzare”.

Jacopo Loredan, direttore di Focus (Foto: Primaonline.it)

La novità del 2017 per ‘Focus’ è “La salute nel piatto. Alla scoperta di verità e falsi miti a tavola”, un format dedicato ad alimentazione e salute. Debutta anche “Scoprire il passato, capire il presente”, che tramite ‘Focus Storia’ darà voce all’attualità attraverso episodi e avvenimenti che trovano origine nella storia locale del nostro Paese. Come, per esempio, le relazioni tra Torino e la Francia alla vigilia di una delle più importanti tornate elettorali d’oltralpe.

Confermato l’appuntamento con l’astronomia e scienziati e astronauti dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e dell’European Space Agency (ESA). E torna l’incontro dedicato all’ambiente con “Inquinamento e cambiamenti climatici: la terra si trasforma”, realizzato in collaborazione con il Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l’Ambiente del CNR, l’Aeronautica Militare e Greenpeace Italia.

Durante l’evento gli studenti delle scuole medie superiori diventeranno protagonisti di un workshop formativo realizzato dai giornalisti di ‘Focus’ che varrà anche come monte ore per l’alternanza scuola lavoro.

“Eureka: l’idea diventa impresa”, è invece il concorso di ‘Panorama d’Italia’ che premia le idee d’impresa e i progetti più innovativi finalizzati al benessere collettivo delle comunità locali. Una commissione di esperti del settore premierà l’idea e la start up più innovativa con una settimana di formazione intensiva a New York nell’ambito di ‘One Week Accelerator Program NY di Italian Business & Investment Initiative’.

I progetti per le scuole: diventano sempre più protagonisti, nell’edizione 2017 di Panorama d’Italia, gli studenti delle scuole nei territori toccati dal tour. La novità di quest’anno si chiama “Tesori d’Italia: la città si racconta”, un concorso attraverso cui ‘Panorama’ premia una scuola media superiore con l’allestimento di un’intera aula informatica fornita da Lenovo.

Per partecipare, gli studenti dovranno creare un reportage fotografico e/o giornalistico, un video promozionale, un manufatto artistico, un dipinto, una poesia o un racconto, sul tema della bellezza legata al territorio toccato da Panorama d’Italia.

Tra i progetti riconfermati ’100 libri per una scuola’, ‘Il bello di Milano’, le esperienze gastronomiche ma con l’aggiunta di showcooking e corsi di cucina in collaborazione con Eataly, la Città Segreta e le lectio magistralis di Vittorio Sgarbi alla scoperta del patrimonio artistico del luogo.

Anche i bike tour di Roberto Giacobbo in collaborazione con Eicma aiuteranno a scoprire le città. Mentre sul fronte formazione e lavoro ritorna HRCommunity Academy Italia con i suoi workshop in cui gli studenti potranno incontrare i responsabili risorse umane delle più importanti aziende, piccole e grandi, in Italia.

Centrale rimane la charity partnership con la Lega del Filo d’Oro per contribuire alla realizzazione del nuovo centro di Osimo. Per l’occasione un concerto di Benji e Fede a Milano il cui incasso sarà devoluto e il nuovo braccialetto inventato da Cruciani.

Oltre all’hashtag ufficiale #panoramaditalia e all’account Twitter @panoramaditalia sul web ci saranno le dirette dei principali eventi su Panoramaditalia.it, ma anche su Panorama.tv e su Facebook.

Sono 13 milioni le persone raggiunte da Panorama d’Italia finora. Per un totale di 320 mila persone raggiunte direttamente neli appuntamenti delle 30 città nelle tre precedenti edizioni, con 1.123 tra ospiti e relatori, 17 Ministri, 15 Presidenti di Regione e 26 Sindaci. Oltre milleduecento (1.210) i media mobilitati per 636 eventi aperti al pubblico, 511 imprenditori nelle tavole rotonde con il coinvolgimento di oltre 1.800 aziende (tra cui anche 500 start-up innovative) e 37 università e 121 sponsor complessivi.