Un bando di gara per le agenzie? Cantone: è una di quelle cose fatte un po’ “all’italiana”… ma gli appalti di servizio si possono fare solo con il codice dei contratti

“Questa è una di quelle cose un po’ all’italiana. Se quella specifica vicenda va qualificata come un servizio e non come contributo, l’unico modo di fare un appalto di servizio è utilizzare il codice dei contratti”. Così il presidente dell’Anac Raffaele Cantone ha risposto a una domanda sul bando di gara europeo per le agenzie di stampa.

Raffaele Cantone (foto Olycom)

“Poi si può utilizzare la gara aperta o, se ricorrono i presupposti, anche la procedura negoziata”, ha spiegato prima di tenere una Lectio magistralis alla Statale di Milano. “Il codice prevede varie tipologie di procedura e spetta al governo stabilire come. Però quello è un appalto di servizio e gli appalti di servizio nel nostro Paese si possono fare solo utilizzando il codice dei contratti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Maurizio Carlotti lascia Atresmedia. Dopo quarant’anni di lavoro nel mondo audiovisivo ha deciso di godersi la vita

Maurizio Carlotti lascia Atresmedia. Dopo quarant’anni di lavoro nel mondo audiovisivo ha deciso di godersi la vita

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

La potente manager cinese Jie Sun (Ctrip) firma accordi con Aeroporti di Roma, Trenitalia e Musei Ferrari

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale

Stati Generali Editoria, Crimi: obiettivo riforma strutturale importante e necessaria per un comparto cruciale