In dirittura d’arrivo l’accordo per l’Unità: 99% Pessina, 1% Pd. Ma nuovi soci e direzione (tre candidati in lizza) dovranno avere il gradimento del partito

Questione di giorni se non addirittura di ore la chiusura del sofferto accordo per le sorti dell’Unità, che prevede una crescita al 99% del gruppo Pessina nella compagine societaria con il Pd proprietario dell’1%.Per la nomina del direttore, che dovrebbe essere scelto in una rosa di tre candidati, sarà però necessario il gradimento del Pd e il partito avrà anche voce in capitolo sull’ingresso di eventuali nuovi soci.

Guido Stefanelli, ad Pessina Costruzioni e Unità

Guido Stefanelli, ad Pessina Costruzioni e Unità

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Stampa, ‘7’ e Le Monde i vincitori del Premio Ferrari

Usigrai: serve una riforma del servizio pubblico. Ora vertici di alto profilo

Vodafone risponde a Iliad e si prepara a lanciare l’operatore low cost Ho