21 marzo 2017 | 17:49

Esuberi inaccettabili. Interrotto il confronto tra Fnsi e Sky Italia sulle trattativa per il trasferimento di 99 giornalisti del Tg da Roma a Milano

Si è interrotto oggi il confronto tra la Federazione nazionale della stampa italiana – chiamata ad assistere il Cdr di Sky Tg 24 – e Sky Italia al tavolo delle trattativa per il trasferimento di 99 giornalisti del Tg da Roma a Milano. Lo segnala la stessa Fnsi in una nota pubblicata sul suo sito. Nel piano presentato dall’azienda, infatti, sono previsti 14 esuberi complessivi, che il sindacato fin dal primo momento aveva dichiarato inaccettabili.

Per Fnsi, Associazione Stampa Romana e Associazione Lombarda Giornalisti è impensabile che, a fronte di un investimento di 29 milioni di euro, l’azienda non dia garanzie certe di ricollocamento per 14 giornalisti.

La sede di Sky

Federazione della Stampa, Asr e Alg, di fronte al rifiuto di Sky Italia di cancellare gli esuberi, condizione al prosieguo della trattativa, hanno pertanto deciso di interrompere gli incontri. Il sindacato, conclude la nota, è sempre disponibile alla discussione, ma non può accettare che un accordo sui trasferimenti si chiuda senza tenere conto di chi rischia il proprio posto di lavoro.