22 marzo 2017 | 17:01

Il 19 aprile debutta nei padiglioni di Rho ‘Tempo di Libri’, nuova manifestazione dedicata alla lettura organizzata da Aie e Fiera Milano

Debutta il 19 aprile ‘Tempo di libri’, la nuova fiera dell’editoria nata fra le polemiche con il Salone del libro di Torino, fortemente voluta dagli editori che per farla hanno creato una nuova società con Fiera Milano. Su uno spazio di 35 mila metri quadrati, distribuito su due padiglioni collegati fra di loro della fiera di Rho, i visitatori ritroveranno 437 espositori (l’85% indipendenti) italiani e di sei Paesi stranieri, e potranno assistere a 720 incontri con oltre duemila autori, da Jo Nesbo (nel suo unico appuntamento italiano) a Roberto Saviano, passando per Carlo Lucarelli, Ildefonso Falcones, David Grossman e Sophie Kinsella.  ma anche personaggi provenienti dal mondo dello spettacolo, della cultura, del giornalismo, della politica, dello sport e della ricerca scientifica.

La conferenza stampa di presentazione di ‘Tempo di Libri’

“Sono convinto che Torino farà ancora una buona edizione e che forse non ha senso che ci siano due edizioni, ma per il momento così è”, ha detto alla conferenza stampa di presentazione il sindaco di Milano Giuseppe Sala, tornando proprio della spaccatura con gli organizzatori del salone torinese, in programma nel mese di maggio. “Fossi stato io al posto del sindaco Appendino, avrei probabilmente resistito e probabilmente anche io avrei fatto un’altra edizione. Vediamo se ci sono i margini per trovare una formula diversa per il futuro”, ha poi aggiunto Sala, ribadendo: “ha senso che a Milano ci sia un salone” dato il numero di editori (e di lettori) che c’è in città. “Sarà una prima edizione, quindi perfettibile. Io mi aspetto che ci sia un buon esercizio di coinvolgimento della città. Mi aspetto un grande momento di promozione della lettura. Noi vogliamo essere una novità”, ha concluso.

Tra i padiglioni di Rho più di settecento metri quadrati saranno riservati alla cucina e all’alimentazione con anche show cooking, mentre spazi saranno dedicati agli appuntamenti per i bambini e ad incontri professionalizzanti. Gli appuntamenti in programma coinvolgeranno anche giornali, riviste letterarie e siti web come la Lettura Corriere della Sera, TuttoLibri La Stampa, Rivista Studio, Pagina99, Nuovi Argomenti, Il Post, Lercio.it, Donna Moderna, Panorama, Icon, Icon Design, Focus, TheFLR. Saranno inoltre presenti con dei propri stand le testate RAI, Corriere della Sera e Robinson la Repubblica.

Grazie alla partnership tra la Fiera e Lucca Comics & Games non mancherà un focus sugli illustratori, sul fantasy e sui fumetti. Ci saranno laboratori con Focus Junior, Sale&Pepe e in collaborazione con la redazione di Topolino e, per avvicinare i giovanissimi al mondo che li attende, spazio all’alternanza scuola-lavoro. Tempo di Libri è anche per chi studia all’università, attraverso le collaborazioni con gli atenei milanesi, lombardi e di tutta Italia e con i Master in Editoria.

Dopo l’orario di chiusura, la manifestazione proseguirà in tutta la città con Fuori Tempo di Libri, letture a voce alta, in collaborazione con BookCity, cocktail letterari, giochi, aperture serali di biblioteche e librerie, performance musicali e maratone di lettura (in collaborazione con il Comune di Milano) e con RadioCity (dal 21 al 23 aprile) nell’Unicredit Pavilion di Piazza Gae Aulenti. Milano Linate e Milano Malpensa diventeranno invece i primi aeroporti italiani a ospitare il BookCrossing, in collaborazione con l’Aie. Presso i gate e le aree di ritiro bagagli degli aeroporti milanesi, i passeggeri potranno lasciare un libro e prenderne un altro dalle apposite librerie realizzate in cartone riciclato.

Nella foto, da sinistra:  Renata Gorgani, Cristina Cappellini, Giuseppe Sala e Filippo Del Corno (foto Ricky Monti)

Tempo di Libri è anche online, con il sito Tempodilibri.it, Facebook (@TempodiLibriMilano), Twitter (@TempodiLibri) e Instagram (@tempodilibri), #TdL17. Nelle due settimane precedenti la Fiera sarà intensificata l’attività sui social network, attraverso la campagna ‘È Tempo di Leggere’, che inviterà tutti a dedicare almeno un’ora al giorno alla lettura di un libro condividendo il proprio incipit preferito. Culmine della mobilitazione social sarà dal 19 al 23 aprile, con un vero e proprio racconto interattivo, giorno per giorno, curato da Gaja Cenciarelli, Giacomo Mazzariol e Ginevra Lamberti. Sarà il Giornale della Libreria daily la testata ufficiale della manifestazione che ogni mattina segnalerà con un giornale vero di quattro pagine gli appuntamenti imperdibili in Fiera e nel fuori Fiera.

Tempo di libri è una manifestazione di La Fabbrica del Libro; promossa da AIE – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano; sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura; in collaborazione con Regione Lombardia, Comune di Milano, ALI – Associazione Librai Italiani e AIB – Associazione Italiana Biblioteche; con il patrocinio di MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e Città metropolitana di Milano; con il supporto di BookCity e RadioCity; main media partner RAI; media supporter Giornale della Libreria e Sale&Pepe; technical partner Rotolito Lombarda, LAGO, Scalo Milano, Acqua Sparea. Tempo di Libri partecipa ad Aldus, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa e coordinata da AIE. Con il sostegno di SEA Aeroporti di Milano, Unicredit Pavillion, Gruppo De’Longhi, Braun, Kenwood, Myvisto.it, Librerie Mondadori, Librerie Feltrinelli, Giunti al punto, Librerie Paoline, Librerie San Paolo, Libraccio, LIM – Librerie Indipendenti Milano, Librerie Coop, Libreria dei ragazzi, IBS.it.