23 marzo 2017 | 11:30

Credo che vinceremo la sfida del rilancio del ‘Sole 24 Ore’, dice l’ad Moscetti. E’ un giornale di economia e finanza che ha bisogno di credibilità e reputazione che deve partire da chi guida l’azienda

“Credo che vinceremo la sfida del rilancio del Sole 24 Ore”. Lo ha detto l’amministratore delegato Franco Moscetti nel suo intervento al Best Performance Award svoltosi all’Università Bocconi, nella serata di ieri, 22 marzo. “Il Sole 24 Ore ha 152 anni di storia, gli ultimi non sono stati i migliori ma ho assoluta fiducia nelle potenzialità di una azienda che può contare su sette business unit come l’informazione, la cultura, l’agenzia di stampa, la radio e tutte le altre” ha spiegato.

Franco Moscetti (foto Olycom)

“Il Sole 24 Ore è un giornale di economia e finanza che ha bisogno di credibilità e reputazione che deve partire da chi guida l’azienda”, ha proseguito il manager ricordando che la peculiarità del Sole 24 Ore è di “non essere generalista” ma di rivolgersi a categorie di professionisti. “Non possiamo immaginare di essere il primo giornale di Italia, ma dobbiamo avere l’ambizione di essere il primo ‘secondo giornale’ di Italia”.

In merito al suo ruolo nel percorso di ristrutturazione del gruppo editoriale, Moscetti, riporta ancora Ansa, ha poi sottolineato: “Ho accettato questa sfida molto appassionante che potevo anche rifiutare, ma se ti chiedono di contribuire a salvare un piccolo pezzo di questo Paese devi trovare il coraggio, non ti puoi scansare”.