23 marzo 2017 | 12:31

Esselunga in aprile apre a Roma. Il gruppo fondato da Caprotti ha chiuso il 2016 con vendite in crescita del 3,1% per 7,54 miliardi di euro. I dipendenti sono 22.741, +811 unità

Nel 2016 il Gruppo Esselunga ha registrato vendite in crescita del 3,1% a 7,54 miliardi di Euro con un Risultato Operativo in calo a 405 milioni (431 milioni nel 2015) e un Utile Netto di 262 milioni (291 mln l’anno precedente) per via anche di svalutazioni immobiliari. Sono i dati esaminati dal Cda del Gruppo, che ha sottolineato il miglioramento della Posizione Finanziaria nettapassata a 55 milioni (negativo) dai 116 milioni (negativo) del 2015.

Giulia Albera Caprotti (foto Olycom)

Giuliana Albera Caprotti (foto Olycom)

Esselunga – scrive AdnKronos - ricorda lo sviluppo della rete di vendita registrato nel  2016 che “ha consentito la crescita dei Clienti totali (+4,4%), ottenuta anche grazie alla combinazione di contenimento dei prezzi di vendita (con deflazione dell’ 1,1% a totale vantaggio del Cliente) ed attività promozionali sviluppate nell’arco dell’anno”. Gli investimenti hanno raggiunto quota 490 milioni grazie anche all’apertura nel 2016 di 4 nuovi negozi. E per l’anno in corso il Gruppo prevede altre 5 aperture tra cui spicca il primo punto Esselunga di Roma, che sarà inaugurato il prossimo 5 aprile, e Verona Fiera.

Buone notizie sul fronte occupazionale con un organico medio pari a 22.741 persone, con un incremento di 811 unità. Peraltro, sottolinea Esselunga, il 93% del personale ha un contratto a tempo indeterminato, record della GDO.