23 marzo 2017 | 18:15

De Puyfontaine vede “sempre il bicchiere mezzo pieno”. Il ceo di Vivendi all’uscita dall’Agcom: abbiamo l’opportunità unica di creare con Mediaset un player forte a livello europeo

“Io vedo il bicchiere sempre mezzo pieno”. Il ceo di Vivendi ha risposto così a chi gli chiedeva se vedeva ancora la possibilità di un accordo con Mediaset. “Questa è la nostra visione quando guardiamo al sistema mondiale dei media, ai grandi competitor e agli ‘over the top’: abbiamo l’opportunità unica di creare una proposta forte fra due società come Mediaset e Vivendi e creare un player molto forte a livello europeo. Questo è un progetto fantastico” ha detto il manager francese. E in riferimento all’audizione in Agcom “Formidable” ha commentato. “Abbiamo apprezzato molto la qualità della discussione e ringrazio l’Agcom che ci ha permesso di spiegare la situazione, questa la ragione per cui ad aprile dell’anno scorso c’era un piano strategico che andava bene per Mediaset e Vivendi ed era un progetto molto valido”, ha spiegato lasciando l’Authority.

Vincent Bollorè, presidente di Vivendi (foto Olycom)

“Oggi Telecom è molto più forte rispetto a un anno fa e questa è una buona notizia, segno dell’impegno di Vivendi in Italia”, ha aggiunto de Puyfontaine, al termine dell’audizione all’Agicom. “Avete visto – ha aggiunto – i risultati e tutti gli investimenti che Telecom sta facendo sulla fibra. Vogliamo essere giudicati per quello che facciamo e per questi grandi progetti. Questa e’ la nostra visione”.