24 marzo 2017 | 18:20

Positivo il via libera preliminare al regolamento per i contributi alle emittenti locali, dice Aeranti-Corallo. Ora al più presto l’approvazione definitiva per distribuire le risorse

Aeranti-Corallo, l’organizzazione di categoria che rappresenta oltre 700 imprese di emittenti radio-tv locali, ha espresso la sua soddisfazione per l’approvazione in esame preliminare dello schema del nuovo Regolamento in materia di contributi annuali per il settore. L’approvazione, spiega l’associazione, “permetterà la ripresa degli interventi a sostegno del settore in un’ottica di stimolo dell’attività editoriale e di informazione sul territorio basata sulla qualità, realizzata mediante dipendenti e giornalisti e l’utilizzo di tecnologie innovative”.

Marco Rossignoli, coordinatore di Aeranti-Corallo

Ecco il testo integrale della nota:

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24 marzo 2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
Il provvedimento dovrà essere ora trasmesso al Consiglio di Stato e alle Commissioni parlamentari competenti per l’acquisizione dei relativi pareri; quindi verrà emanato con Decreto del Presidente della Repubblica, previa ulteriore delibera del Consiglio dei Ministri. Tale emanazione dovrebbe avvenire entro il corrente anno.

L’avv. Marco Rossignoli, coordinatore Aeranti-Corallo, l’organizzazione di categoria che rappresenta oltre 700 imprese del settore, esprime soddisfazione “perché l’approvazione dello schema del nuovo Regolamento in materia di contributi annuali alle tv e radio locali permetterà la ripresa degli interventi a sostegno del settore in un’ottica di stimolo dell’attività editoriale e di informazione sul territorio basata sulla qualità, realizzata mediante dipendenti e giornalisti e l’utilizzo di tecnologie innovative”.
E’ quindi molto importante – ha proseguito Rossignoli – che tale nuovo Regolamento venga approvato al più presto in via definitiva al fine di permettere alle emittenti locali di ricevere risorse decisive per la propria attività nell’attuale situazione di crisi che sta attraversando il settore; il tutto salvaguardando il pluralismo e la concorrenza nel comparto”.