La tariffa per la telefonia fissa deve essere mensile. Così una delibera Agcom stoppa l’estensione della riduzione del periodo di fatturazione per le utenze fisse

Per la telefonia fissa “il criterio della fatturazione deve essere il mese”, mentre per la telefonia mobile la cadenza della fatturazione “non può essere inferiore ai 28 giorni”, come è già da diversi mesi. Lo prevede una delibera dell’Autorità per le Comunicazioni, dopo che mesi fa le compagnie telefoniche hanno accorciato le cadenze delle ricariche dal mese alle quattro settimane sulle utenze mobili. L’Agcom con questa delibera stoppa l’estensione della riduzione del periodo del pagamento della tariffa anche alle utenze fisse.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Editoria, Conte: tagli ai fondi non punitivi. Misura in contratto, ma i dettagli sono da definire

Il presidente Snag scrive a Crimi: bene spostare i contributi sui lettori. Ma aiutare chi va in edicola, non chi si abbona

Polemiche per la pubblicità di Uliveto che “oscura” due atlete, sui social accuse di razzismo