27 marzo 2017 | 16:37

Il 45% degli inquilini ha aderito alla dismissione degli immobili Inpgi. La presidente Macelloni: importante per la stabilità dell’ente

Positivo l’andamento della prima fase della dismissione degli immobili dell’Inpgi, l’istituto di previdenza della categoria giornalistica. Al termine del periodo riservato alle offerte di acquisto da parte degli inquilini, riferisce l’Ansa, secondo i dati forniti da InvestiRe che gestisce il Fondo già il 45% degli inquilini hanno aderito all’acquisto di cui il 52% a Roma ed il 41% nelle altre città. A Milano le adesioni sono al 51%. Parte ora la seconda fase riservata ai giornalisti iscritti all’Inpgi e che vedrà offrire per 30 giorni le unità immobiliari residue.

“La vendita del patrimonio immobiliare – ha commentato la presidente dell’Inpgi, Marina Macelloni – è un passaggio molto importante per la stabilità futura dell’Inpgi. Già questa prima fase contribuisce a rafforzare il processo di risanamento avviato con la riforma appena approvata dai ministeri vigilanti. Il risultato positivo dell’operazione dimostra la correttezza del percorso che abbiamo seguito e che continueremo a seguire nelle prossime fasi”.