28 marzo 2017 | 15:10

Ascolti tv 28 marzo: il nuovo ‘Report’ non parte col botto, ma stacca ‘Quinta Colonna’ e traina De Gregorio. In access Gruber regola Belpietro; in nottata domina Vespa versione noir

Tante novità ma stravince una replica. In una serata ancora una volta dominata da Rai1 con una vecchia puntata de ‘Il Commissario Montalbano’ (‘La vampa d’agosto’, del 2008, ha ottenuto ben 8,081 milioni e il 32,14%), su Rai 3 il nuovo ‘Report’ senza Milena Gabanelli alla conduzione non ha demeritato. Il programma, ora curato e condotto da Sigfrido Ranucci, ha aperto la sua nuova stagione proponendo come aperitivo un punto sulla vicenda delle tangenti Eni, quindi un’inchiesta sulla spesso perversa relazione che lega sponsor, critici e dispensatori di gradi di qualità a chef/ristoranti, e inoltre ha parlato dei ricercatori del Cnr, delle insidie delle ‘fontane luminose’ che spesso sostituiscono le candeline sulle torte, della decadenza da parlamentare di Augusto Minzolini.

Sigfrido Ranucci, nella prima puntata di ‘Report’ senza Milena Gabanelli

Ingredienti, a occhio e croce, non molto dissimili da quelli della ricetta originale della madre fondatrice. Solo leggermente diverso il tono, meno aggressivo di quello della Gabanelli. ‘Report’ non ha demeritato e ha ottenuto 1,884 milioni di spettatori e il 7,13% di share e non è arrivato molto lontano dal film in prima tv di Canale 5 (‘Il grande match’ 2,179 milioni e 9,18%) che ha conquistato, pur facendo molto male rispetto al media dell’ammiraglia del Biscione, il secondo gradino del podio.

Il picco del 10% del programma, durante il servizio su chef e stellette, è coinciso con il primo break di ‘Montalbano’. Come è andato quindi ‘Report’? Ranucci è arrivato lontano dalla migliore prestazione autunnale del programma (2,8 milioni e il 10,5% con in scaletta una servizio sulla plastica che finiamo per mangiare ed un altro sulla qualità dell’acqua che beviamo), ma non molto distante dalla trasmissione di congedo della sua ex capa (con in scaletta servizi su vicende già affrontate – Anas, banche, gettoni d’oro dei concorsi a premi, politiche migratorie, brevetti e abusivismo – il 29 novembre a 2,116 milioni di spettatori e il 7,97%).

E comunque ha ampiamente staccato il concorrente di genere. Su Rete4, infatti, ‘Quinta Colonna’, con Paolo Del Debbio alla conduzione, ha totalizzato 1,037 milioni di spettatori ed il 4,94%; in access invece, sempre su Rete4, Maurizio Belpietro con ‘Dalla vostra parte’ si è fermato a 1,264 milioni e 4,82%, mentre su La7 Lilli Gruber ha ottenuto 1,6 milioni di spettatori e il 6,01% di share.

Merito speciale di ‘Report’, ieri ha trainato bene la prima puntata di ‘FuoriRoma’ versione seconda serata, a cura di Concita De Gregorio. Seguendo le vicende torinesi della sindaco grillina, Chiara Appendino, De Gregorio ha conseguito 1,034 milioni di spettatori e il 5,9% di share, che per il programma e la terza rete in quella fascia sono un bilancio più che dignitoso.

In seconda serata e in nottata ha vinto nettamente Bruno Vespa, che trainato da Luca Zingaretti ha ottenuto con ‘Porta a Porta’ ben 1,838 milioni di spettatori e il 19,23% di share, parlando però soprattutto della cronaca nera molto calda di queste ore.