28 marzo 2017 | 17:13

La pubblicità arriva anche su Periscope in stile YouTube: bisognerà guardare un video prima di accedere al contenuto, sia esso in diretta oppure no

Su Periscope, la app di Twitter per trasmettere video in diretta, arriva la pubblicità in stile YouTube, con gli utenti che dovranno guardare un breve spot prima di poter accedere al filmato selezionato. La mossa, riferisce l’Ansa, è stata annunciata da Twitter e mostra la volontà del microblog di monetizzare la piattaforma video, che questa settimana ha festeggiato i primi due anni di vita.

Mike Folgner, project manager di Periscope

Le inserzioni pubblicitarie, ha spiegato Twitter, precederanno sia i video in diretta, sia i video non più ‘live’ ma ancora accessibili. Gli spot saranno gestiti da Amplify, il prodotto per pubblicità video lanciato da Twitter nel 2013. Come per altre inserzioni, Twitter dovrebbe tenere per sé il 30% delle entrate pubblicitarie, mentre il 70% andrebbe ai creatori dei video.

“Per i creatori e gli editori che usano Periscope per andare in diretta su Twitter ogni giorno, queste pubblicità sono un modo nuovo di trarre profitto dai propri contenuti”, ha scritto il project manager di Periscope, Mike Folgner, sul blog di Twitter.