03 aprile 2017 | 15:35

Snapchat arricchisce le sue ‘Storie’ e lancia la ricerca – per luoghi e parole chiave – tra gli snap pubblici

Con l’offensiva di Facebook, Snapchat punta a differenziare la sua piattaforma lanciando la possibilità di effettuare ricerche nelle Storie “collettive”. A poter essere cercati non saranno gli ‘snap’ (foto e video) privati, ma quelli che gli iscritti decidono di condividere pubblicamente con la comunità di Snapchat e che possono essere selezionati da un team di curatori in raccolte a tema. Si tratta della maggiore novità, disponibile per ora in alcune città Usa, annunciata dalla compagnia del fantasmino giallo dopo la quotazione in Borsa.

Due dei tre fondatori di Snapchat, Evan Spiegel e Bobby Murphy (foto Olycom)

L’opzione, spiega Ansa, segnalando la notizia, permette agli iscritti di poter cercare “in un milione di Storie” in base a luoghi, eventi, parole chiave. In più, la società annuncia che creerà nuove Storie anche sfruttando il “machine learning”, una forma di intelligenza artificiale.

La funzione di ricerca per Snapchat – che già a gennaio ha semplificato la navigazione interna con la ricerca “universale” per amici, gruppi e contenuti editoriali – potrebbe essere un modo per far sì che gli utenti si rivolgano alla piattaforma per guardare contenuti in diretta, video soprattutto, su argomenti specifici. Una contromossa, visto che Facebook sta praticamente portando su tutte le sue app, a cominciare da Instagram e WhatsApp, gli elementi che finora erano distintivi per Snapchat, dalle Storie ai messaggi ‘usa e getta’.