Mercato

04 aprile 2017 | 17:16

Prodir sbarca nella comunicazione retail col progetto ‘ Me, Myself and I’. Protagonista anche alla Milano Design Week

Prodir, azienda svizzera che dal 1975 è attiva nella produzione e distribuzione di penne personalizzate e strumenti da scrittura, avvia per la prima volta un’iniziativa di comunicazione retail, dedicata al mercato consumer (prima era presente esclusivamente nel b2b). Lo fa con una campagna stampa, affissione, installazioni e sito internet per il nuovo progetto Me, Myself and I. Creatività a cura di Studio C Milano, ComunicAzione e CCRZ. Pianificazione a cura di Vignoli Gallo Decet.

4 modelli – Twenty, Eight, Ten, Six – 6 colori – nero, blu, verde, rosso, bianco, giallo – 24 combinazioni per interpretare un mood, trasmettere un’emozione, raccontare il proprio modo di essere. Me, Myself and I. E’ questo il claim che svela il cuore del progetto Retail: scrivere è la massima espressione della propria personalità, unica ed individuale. Le penne Prodir sono gli strumenti speciali per raccontare la propria storia, per esprimere la propria essenza. Varietà di forme e superfici, colori evocativi e dettagli di stile rendono ogni penna inconfondibile, come ognuno di noi.

La collezione è firmata dal designer tedesco Christoph Schnug, che attraverso superfici innovative e sofisticati sistemi di scrittura, manda un messaggio a tutti i visitatori: qualunque sia la tua personalità, non rinunciare ad esprimerla!

Il designer, con la sua agenzia Studio C Milano, ha curato la creatività della campagna, in affissione nella città di Milano fino al 20 Aprile. Protagonista del soggetto è Twenty, il modello iconico del brand, strumento di scrittura e allo stesso tempo oggetto di design. La Peak Pen dalla superficie tridimensionale è un contrasto di audacia e di stile che lancia un messaggio materico e tangibile. La vista e il tatto si compenetrano in perfetta armonia mentre la clip liscia e minimalista crea un efficace contrasto con il corpo.

Alla Milano Design Week TWENTY diventa scultura a rappresentare la forte componente di design dell’intero progetto Prodir. Le “maxi-penne”, tre installazioni di 3 metri ciascuna in piazza Missori, Corso Italia e Corso Venezia 42, simboleggiano il design che si trasforma in scrittura, l’arte che comunica in forma scritta.

Prodir è anche protagonista del fuorisalone con un’installazione, realizzata in collaborazione con Alias nello showroom milanese di Corso Monforte 19, che racconta il brand e i nuovi, futuri sviluppi della scrittura.

Dal 2 Aprile il progetto My, Myself and I è raccontato anche sul sito me.prodir.com, realizzato da CCRZ e YourInterface. Copy di ComunicAzione.