I sindacati sulla vertenza Sky: l’azienda sia disponibile a un confronto serio, come per l’accordo con i giornalisti. Intervengano le istituzioni

“Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Telecomunicazioni si dichiarano disponibili a riprendere il tavolo di confronto con Sky partendo dalle stesse condizioni raggiunte dall’accordo con i giornalisti, ossia soluzioni positive per gli annunciati esuberi di Roma e Milano.” Lo dichiarano, in una nota congiunta, le segreterie nazionali dei quattro sindacati di categoria.

“Richiesta da sempre posta dalle organizzazioni sindacali come elemento dirimente per svolgere la trattativa e non si comprende perché ai dipendenti dovrebbe essere riservato un trattamento peggiore di quello scelto per i giornalisti”.

“Riteniamo imprescindibile che per gestire processi riorganizzativi così pesanti ci debba essere l’intervento del Ministero dello Sviluppo Economico e/o del Ministero del Lavoro, propedeutico all’istituzione di un tavolo confronto equilibrato”, ribadiscono le sigle sindacali.

“Infine, ancora una volta chiediamo alle istituzioni nazionali e locali di farsi interlocutori per limitare gli effetti di una scelta industriale che noi continuiamo a ritenere incomprensibile.”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Editori al contrattacco: Governo agisce al contrario degli altri Paesi europei. Riffeser: sì a confronto, no a minacce e denigrazioni

Profondo restyling per A&F di Repubblica, in edicola dal 22 ottobre. Calabresi: fatwa di Di Maio ha portato abbonamenti

Nasce Milano Running Festival, primo festival italiano del podismo. Ad aprile con Generali Milano Marathon