Annunci pubblicitari solo per i canali YouTube con più di 10 mila visualizzazioni. Le idee di Big G per tutelare creativi e inserzionisti

Nuove regole per guadagnare con la pubblicità su YouTube. La piattaforma di videosharing di Google ha infatti deciso di limitare l’inserimento di annunci pubblicitari solo ai canali che hanno più di 10mila visualizzazioni. Ad annunciarlo la compagnia sul blog dedicato al suo ‘Programma partner’, spiegando che l’obiettivo è quello di limitare i casi di abuso. La mossa punta a salvaguardare quei canali che sono vittima di furto di contenuti originali, proteggendone le entrate.

Susan Wojcicki, ceo di YouTube

Il nuovo tetto minimo di visualizzazioni per l’inserimento della pubblicità, aggiunge YouTube, darà anche la possibilità di ottenere più informazioni sulla validità di un canale, con la verifica che rispetti le linee guida della piattaforma.

Tra poche settimane inoltre sarà implementato un processo di revisione per i nuovi creatori che vorranno partecipare al programma: dopo il raggiungimento di 10 mila visualizzazioni i canali dovranno sottoporsi all’esame della loro attività. Uno strumento in più anche per tenere lontani da YouTube quei video e contenuti offensivi finiti nelle scorse settimane nel mirino degli inserzionisti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, ok del Cda a Foa presidente. La nomina ora passa dalla Vigilanza

MindShare si aggiudica la gara Ferrero, top spender da 130 milioni di euro

Enel X inaugura a Vallelunga il primo e-mobility Hub dove progettare mobilità elettrica