08 aprile 2017 | 9:28

I Musei Reali si rifanno il look in occasione dei 30 anni di attività della Consulta per i beni artistici

Carla Piro Mander – Una goccia d’oro –l’apice della R- a sottolineare la ricchezza di storia dei Musei Reali Torinesi fra le lettere stilizzate. MR T :Musei Reali Torinesi .E’questo il nuovo logo,completamente rinnovato che distingue i Musei Reali, presentato a Torino, in occasione dei 30anni di attività della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali, organizzazione pioniera nel coinvolgere le imprese sui progetti di esaltazione del bello.

Il nuovo logo dei Musei Reali

Il nuovo logo dei Musei Reali

Il logo, del tutto rinnovato è stato realizzato dall’Agenzia InTesta, società del Gruppo Testa specializzata in Graphic Design, richiama con l’oro la regalità e vuole sintetizzare le idee di contemporaneità e storicità di luoghi che raccontano di una bellezza imperitura.
E quella dei Musei Reali è in effetti bellezza pura: situati nel cuore della città propongono un itinerario che s snoda per 50.000 metri quadri e comprende storia arte e natura con testimonianze che vanno dalla preistoria all’età moderna.
Il complesso sorge infatti intorno a quello che fu il primo palazzo Reale d’Italia, abitato dai Savoia fino al 1865. Oltre all’edificio, i Musei Reali comprendono l’Armeria Reale, la Biblioteca,la Cappella della Sindone, la Galleria Sabauda, il Museo Archeologico e i Giardini: un complesso monumentale unico, e visitabile con un biglietto solo che nel 2016 h raggiunto i 489.000 visitatori.
La Consulta è nata nel 1987con lo scopo preciso di valorizzare il patrimonio storico artistico torinese: le 32 aziende ed Enti che oggi ne fanno parte sono intervenuti su tutti i principali musei e monumenti cittadini; in 30 anni di attività- festeggiati con questa occasione- sono stati investiti circa 30 milioni di euro e realizzati 70 interventi.
Per festeggiare la lunga attività Consulta ha chiesto a InTesta, fra i suoi soci, di disegnare un nuovo logo per i Musei Reali. Presentato ai giornalisti venerdì mattina 7 aprile, il logo è stato svelato al pubblico nella serata di venerdì, e proiettato sulla facciata di Palazzo Reale, nella piazza centrale della città
Un countdown visivo dalle 20 e un video – Details-appositamente realizzato da PuntoRec hanno poi preceduto la notte bianca dei Musei che ha aperto le porte di Palazzo Reale, sede della famiglia Savoia, visitabile per tutta la notte dalle sale alle cucine, per permettere di scoprire le collezioni in modo nuovo e coinvolgente.
“In occasione del festeggiamento del suo trentennio” – ha detto Adriana Acutis, Presidente della Consulta- abbiamo offerto ai Musei Reali di Torino un nuovo logo, realizzato dallo Studio Armando Testa, una delle aziende socie. Questo dono alla città è il coronamento del progetto per l’identità dei Musei Reali di Torino, che con il Museo Egizio costituiscono una offerta culturale unica in Europa e motivo di orgoglio dei torinesi.”