10 aprile 2017 | 15:35

Online a Milano il Fascicolo del cittadino. Un raccoglitore unico digitale con tutte le pratiche e i documenti. Dall’estate 2017 attive anche le funzionalità di pagamento

Online il Fascicolo Digitale del cittadino a Milano. L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo Marino dal sindaco Giuseppe Sala e da Roberta Cocco, assessore alla Trasformazione digitale e ai servizi civici del Comune di Milano, insieme a Diego Piacentini, commissario straordinario per l’attuazione dell’agenda digitale, e a Marianna Madia, ministro per la Semplificazione e la pubblica amministrazione.

Milano vuole essere una “città ‘rompighiaccio’ nel campo dell’innovazione digitale”, ha esordito il sindaco Giuseppe Sala, prima di passare la parola all’assessore Roberta Cocco, che ha illustrato i contenuti della “prima versione del Fascicolo Digitale”, “gratuita per cittadini e imprese”. Grazie al Fascicolo del Cittadino sarà possibile accedere direttamente a tutte le pratiche e i documenti sul portale del Comune di Milano.

Da sinistra: Diego Piacentini, Marianna Madia, Giuseppe Sala, Roberta Cocco

Nel corso dell’evento di presentazione, denominato #MilanoDigitale, è stato presentato anche lo stato dell’arte del piano di trasformazione digitale che coinvolge l’intera Amministrazione comunale, realizzato in linea con le azioni del ministero per la Semplificazione e la pubblica amministrazione in stretta collaborazione con il team per la trasformazione digitale guidato da Diego Piacentini. Milano, infatti, insieme a Torino, Venezia, Firenze, Roma, Bari e Palermo è una delle sette città scelte per promuovere l’implementazione dei progetti strategici di digitalizzazione della pubblica amministrazione.

“La riforma della p.a. non è qualcosa che si realizza dall’oggi al domani”, ha ricordato il ministro Marianna Madia. “Sono processi lunghi da attuare e a volte anche da modificare” in corso d’opera, ha aggiunto, sottolineando il “ruolo d’avanguardia del Comune di Milano nel processo di innovazione digitale”.

Nel dettaglio, il Fascicolo del Cittadino è un raccoglitore digitale all’interno del quale sono presenti le pratiche e i documenti dei cittadini milanesi, che troveranno così in un unico punto di accesso tutte le loro informazioni e i loro dati archiviati nei sistemi anagrafici del Comune di Milano.

Per usufruire del nuovo servizio è sufficiente accedere al portale istituzionale del Comune di Milano registrandosi con autenticazione forte e, per la prima volta, anche attraverso Spid, il Sistema pubblico di identità digitale. Tra le informazioni già disponibili online ci sono quelle anagrafiche dell’intero nucleo famigliare, le iscrizioni ai servizi scolastici, ed è possibile controllare pagamenti e scadenze per le imposte comunali e per eventuali multe, prendere appuntamento per accedere agli uffici comunali, richiedere e stampare autonomamente un certificato anagrafico con valore legale.

Tutte le informazioni digitalizzate sono altresì accessibili anche da dispositivi mobile. Le funzionalità di pagamento saranno, invece, garantite, a partire dall’estate del 2017, grazie all’integrazione con il nodo dei pagamenti nazionale denominato PagoPa, sia online – via mobile e web – sia offline attraverso i punti fisici convenzionati sul territorio.

PagoPa e Spid sono due delle cosiddette “piattaforme abilitanti” progettate dall’Agenzia per l’Italia digitale con il supporto del team per la Trasformazione digitale presso la presidenza del Consiglio dei ministri.