11 aprile 2017 | 10:13

Procter & Gamble e Whirlpool aprono insieme alla Comunità di Sant’Egidio la ‘Lavanderia di Papa Francesco’. Un segno concreto voluto dalla Elemosineria Apostolica per i più poveri e bisognosi

Procter & Gamble e Whirlpool corporation aprono insieme all’elemosineria apostolica e alla Comunità Sant’Egidio la ‘Lavanderia di Papa Francesco’ per donarla ai poveri.

È entrata in funzione ieri la ‘Lavanderia di Papa Francesco’, che è dotata di lavatrici, asciugatrici e ferri da stiro donati da Whirlpool Corporation ed è rifornita di detergenti per il bucato Dash e Lenor offerti da P&G.

Lavanderia Papa Francesco

La ‘Lavanderia di Papa Francesco’, spiega una nota, si trova all’interno del centro ‘Genti di Pace’ della Comunità Sant’Egidio nell’antico complesso ospedaliero del San Gallicano.

Il servizio, che sarà gestita dalla Comunità di Sant’Egidio, è offerto gratuitamente alle persone più povere, in particolare a quelle senza fissa dimora, che in questo locale potranno lavare, asciugare e stirare i propri indumenti, vestiti e coperte.

L’iniziativa segue la recente realizzazione – ancora una volta di P&G e Whirlpool Corporation – di 10 container lavanderia destinati alle famiglie di Norcia e comuni limitrofi colpite dal terremoto, in collaborazione con la Protezione Civile.

Uno dei container lavanderia destinati alle famiglie di Norcia

“Poter migliorare anche di poco le condizioni di vita delle persone attraverso gesti concreti è la missione che ci ha guidato nel proporre all’Elemosineria Apostolica la realizzazione della ‘Lavanderia di Papa Francesco’ per i poveri”, ha dichiarato Riccardo Calvi, responsabile comunicazione istituzionale di P&G in Italia. “Un intervento che sosteniamo attraverso la donazione continuativa e gratuita dei nostri detergenti per il bucato Dash e Lenor e che segue il supporto alla Elemosineria Apostolica offerto con le donazioni di rasoi e schiume da barba Gillette per la barberia per i poveri del Colonnato di San Pietro fin dalla sua apertura. Ci auguriamo che la “Lavanderia di Papa Francesco” possa contribuire ad aiutare tante persone”.

Come si legge nella nota inviata dalla Santa Sede alla stampa, l’iniziativa nasce dall’invito del Santo Padre a dare “concretezza” all’esperienza di grazia dell’Anno Giubilare della Misericordia come scritto nella Lettera apostolica “Misericordia et misera”, a conclusione del Giubileo: “Voler essere vicini a Cristo esige di farsi prossimo verso i fratelli, perché niente è più gradito al Padre se non un segno concreto di misericordia. Per sua stessa natura, la misericordia si rende visibile e tangibile in un’azione concreta e dinamica» quindi «è il momento di dare spazio alla fantasia della misericordia per dare vita a tante nuove opere, frutto della grazia”.

La ‘Lavanderia di Papa Francesco’ è dunque un segno concreto voluto dalla Elemosineria Apostolica: un luogo e un servizio per dare forma concreta alla carità e al tempo stesso intelligenza alle opere di misericordia per restituire dignità a tante persone.