11 aprile 2017 | 11:21

Compie dieci anni ‘Monocle’, il magazine di lifestyle che avrebbe dovuto chiamarsi ‘The Edit’. Dalla radio ai negozi di Londra e Hong Kong per essere un media brand rivolto a un pubblico di qualità

Compie dieci anni ‘Monocle’, il magazine di lifestyle fondato dal giornalista Tyler Brûlé e che è anche radio, sito internet, retailer, piattaforma di ecommerce e media brand. Negozi a marchio ‘Monocle’, infatti, sono presenti a Londra, Hong Kong, Toronto, Tokyo, Singapore e New York.

Tyler Brûlé

A spiegare la scelta del nome è Brûlé: “perché non abbiamo potuto chiamarci come volevamo”, dice ad Adweek. “Il vero nome della testata avrebbe dovuto essere ‘The Edit’, e avevamo già costruito la nostra identità attorno ad esso, ma quando siamo andati a registrare il dominio abbiamo scoperto che apparteneva già ad un ginecologo di Sidney… sua moglie voleva utilizzarlo per un business nel campo della biancheria intima femminile”.

Uno dei tratti che fin dalla sua origine ha contraddistinto ‘Monocle’, come spiegato da Brûlé a Niemanlab, è la volontà di costruire un “ambiente all’interno del quale le discussioni possano ruotare intorno al concetto di costo per qualità dell’audience e non al costo per migliaia di visualizzazioni”.