12 aprile 2017 | 13:55

Ascolti tv 11 aprile: Mediaset fa il botto con Juve-Barcellona, Rai1 si difende con una miniserie cult di Bbc. Sfide talk: Floris allunga su Berlinguer, Gruber fa pari con Belpietro, la zuppa di Porro batte la paella di Vespa

E’ andata fortissimo Juve-Barcellona di Champions League: 9,891 milioni di spettatori ed il 35,6% di share su Canale 5 e ulteriori 1,2 milioni circa (4,2%) su Premium. Il match dello Juventus Stadium, vinto per 3 a 0 dai bianconeri, è andato in crescendo: il secondo tempo in chiaro (10,007 milioni e 36,24%) è stato più visto del primo e al fischio finale il picco dell’ammiraglia è stato di 10,720 milioni di spettatori con il 40,1% di share.

Con il Biscione all’attacco, Rai 1 ha deciso di difendersi con un prodotto indirizzato principalmente al target femminile, ma fresco e di qualità: la miniserie della Bbc, ‘Doctor Foster’, che in Uk ha fatto grandi ascolti ed è riuscita a far parlare molto di sé, non ha subito alcun fenomeno di rigetto culturale ed è terminata sfiorando il 18% di share. La prima parte (la seconda andrà in onda stasera) ha conquistato 2,754 milioni di spettatori e l’11,19%, distanziando i tre film dell’agenda generalista: su Italia 1, altro titolo rifugio per chi non voleva vedere il calcio, ‘Dirty dancing’ ha conseguito 1,578 milioni di spettatori e il 6,05%, su Rai2 ‘Rapunzel-L’Intreccio della torre’ ha convinto 1,260 milioni di spettatori con il 4,82%, su Rete 4 ‘Baaria’ ha attratto 1,060 milioni di spettatori con il 5,1%, distanziando il due talk in sfida diretta.

In alto: un momento della partita con protagonisti Chiellini e Suazo e un passaggio di ‘Doctor Foster’; sotto: la copertina di Luca & Paolo a ‘diMartedì’ e #Cartabianca

La partita dell’approfondimento l’ha vinta ancora, stavolta con distacco, La7: ‘DiMartedì’ ha ottenuto 1,035 milioni di spettatori e il 4,54% (mantenendo la stessa platea di sette giorni prima), mentre #Cartabianca, in calo di mezzo punto di share, si è fermato a 896mila e 3,91%.
Con che formazioni, moduli tattici e che schemi si sono affrontati Giovanni Floris e Bianca Berlinguer? Floris è partito con un’intervista ad Andrea Orlando, ha quindi lanciato la seconda copertina comica di Luca & Paolo e poi ha somministrato al suo pubblico, più o meno nell’ordine, Marco Travaglio, Piercamillo Davigo, Mario Monti, Elsa Fornero, la classica parte alimentazione/salute con Marcello Ticca (e altri esperti), chiudendo con Luigi Abete e quindi Ilaria Capua.
Dall’altra parte della barricata, invece, la Berlinguer ha iniziato parlando con l’inviato in Germania degli ordigni scoppiati davanti al pullman del Borussia Dortmund e poi, con Carlo Bonini di Repubblica, della manomissione delle trascrizioni delle intercettazioni del caso Consip. Poi l’ex direttore del Tg3 ha intervistato per più di mezzora la cinquestellina Paola Taverna e quindi proposto due sfide dialettiche e filosofiche già viste la sera prima, quasi identiche, a ‘Quinta Colonna’: carnivori contro Vegani (Gianfranco Vissani contro Elena Di Cioccio), velo contro non velo (Khalid Chaouki vs Alessandro Sallusti), prima di chiudere con la lunga intervista a Serena Dandini e lo spazio di Enrico Bertolino.

Le curve dicono che è partita in testa la Berlinguer, è passato in vantaggio Floris con Luca e Paolo e quindi con Travaglio (e Davigo, Monti, Fornero…); è tornata al comando Rai3 dopo la fine della partita su Canale 5 (velo contro non velo), ma vi è rimasta relativamente poco e poi è di nuovo stato in testa Floris anche se nella mezzora finale #Cartabianca (con la Dandini) ha accorciato di molto le distanze.

Non ci sono state sorprese in access: su La7 ‘Otto e mezzo’ (1,055 milioni e 3,91%) ha battuto di misura ‘Dalla vostra parte’ (1,034 milioni e 3,9%).

Un passaggio di ‘Otto e Mezzo’ e ‘Dalla vostra parte’

Qualcosa d’inedito è successo in seconda serata. Trainata dalla Champions League e dai commenti sul calcio, ha vinto Canale 5. Per una volta la ‘zuppa’ di Nicola Porro (caccia al killer di Budrio, vicenda Consip, tasse, Siria) ha battuto Bruno Vespa, che proponeva una puntata ‘paella’ delle sue. ‘Porta a Porta’ in versione due parti (Ettore Rosato, Maria Stella Gelmini, Paolo Mieli, Claudio Tito, Alessandra Ghisleri e Michela Morisso nella prima parte di politica e attualità e poi con Lino Banfi ed altri artisti nella seconda dedicata a Totò) ha ottenuto complessivamente 712mila spettatori e il 9,31% di share. ‘Matrix’, invece, ospitando tra gli altri Salvatore Tramontano, Annalisa Chirico, Vittorio Sgarbi, Alessandro Meluzzi, Alessia Morani e Alain Friedman è stato seguito 907mila spettatori con l’11,07%.

Un passaggio di ‘Matrix’ e di ‘Porta a Porta’