13 aprile 2017 | 10:00

Il ‘Daily Mail’ si scusa e paga i danni alla first lady Melania Trump per l’articolo in cui metteva in dubbio la reale natura della sua passata attività di modella

Scuse e pagamento danni da parte del britannico ‘Daily Mail’, per l’articolo in cui il giornale metteva in dubbio la reale natura della precedente attività di modella della first lady Melania Trump, ipotizzando che la terza moglie del presidente avesse svolto attività di escort intorno al 1990.

Secondo fonti di stampa, riferisce l’Agi, il risarcimento per le affermazioni ritenute “false e diffamatorie” dall’Alta Corte di Londra sarebbe di poco inferiore ai 3 milioni di dollari.

Ecco le scuse del ‘Daily Mail’.