19 aprile 2017 | 15:46

Analisi ascolti tv 18 aprile: Andreatta azzecca un’altra fiction, Floris stacca Berlinguer poi cala con la fase green. Gruber allunga su Belpietro, Vespa ‘turco’ batte Porro che omaggia Boncompagni

E’ andata molto bene la fiction di Rai1 all’esordio, ‘Di padre in figlia’: 6,265 milioni di spettatori ed il 24,4% di share. Non era scontato che anche questo titolo, prodotto da Angelo Barbagallo e Bibi Film, ideato da Cristina Comencini e diretto da Riccardo Milani, con Alessio Boni, Stefania Rocca, Matilde Gioli e Cristiana Capotondi nel cast, si allineasse ai risultati ottenuti dagli altri successi di questa stagione della struttura di Viale Mazzini guidata da Eleonora Andreatta (‘I Bastardi di Pizzofalcone’ e ‘Sorelle’ i più recenti).

Un passaggio della fiction Rai ‘Di padre in figlia’

Dietro l’ammiraglia pubblica, quella del Biscione si è affidata alle sicurezze garantite da ‘Il Segreto’ (ieri a 3,260 milioni e 13,93%), mentre il film di Italia 1 (‘Red’, a 1,838 milioni e 7,27%) ha battuto quello di Rai2 (‘The Amazing Spiderman 2’, a 1,354 milioni e 5,57%). In coda i talk d’informazione di prima serata (su La7 ‘DiMartedì’ a 987mila e 4,45%, su Rai3 ‘#Cartabianca’ a 860mila e 3,76%) si sono ripetuti quasi agli stessi livelli di sette giorni prima, ma stavolta finendo davanti a Rete 4, crollata a 822mila spettatori ed il 3,26% con la pellicola leggera ‘La fidanzata di papà’.

Sopra Luca & Paolo nella copertina di ‘di Martedì’; sotto ‘#cartabianca’

Con che formazioni e moduli tattici si sono affrontati Giovanni Floris e Bianca Berlinguer? Floris è partito con un’intervista breve a Matteo Salvini, ha quindi lanciato la copertina comica di Luca & Paolo e poi ha somministrato al suo pubblico una interminabile parte di programma con Pierluigi Bersani. Poi ha ridato spazio a Salvini, quindi alle 23.15 ha aperto la fase alimentazione/salute con Marcello Ticca e altri esperti, chiudendo con Ferruccio De Bortoli e in ultimo virando sugli esteri con Paolo Magri.

Dall’altra parte della barricata, invece, la Berlinguer ha fatto una sorta di lungo trattamento psicanalitico con protagonisti personaggi e leader del Pd in cerca di approvazione simbolica: sono passati Massimo Cacciari in avvio, poi Graziano Del Rio fino alle 22.00, quindi venti minuti di seduta con Andrea Orlando e venti con Michele Emiliano. Poi c‘è stato Maurizio Landini alle prese con Domenico De Masi e Michele Riondino, prima dello spazio finale di Enrico Bertolino.

Ebbene, le curve dicono che è partito in testa Floris, che con Luca e Paolo ha superato il 5% ma non ha avuto alcuna escalation clamorosa, rimanendo comunque in testa fino alla fine della fiction di Rai1 (23.12). La sensazione è che Da Floris cominci a non funzionare la parte alimentazione-green-salute. Ieri il conduttore ha sparato in sequenza approfondimenti su uova di pasqua, torte fatte in casa, effetto del bruciacchiato dei cibi, usi ed abusi del bicarbonato e, quindi, pane, pesce, cotton fioc, quanto sport fare, come digiunare, perdendo proprio in questa fase il vantaggio sul programma rivale, con Riondino che intanto dall’altro lato a Cartabianca attaccava da sinistra Landini.

Non ci sono state sorprese in access: su La7 ‘Otto e mezzo’ (1,470 milioni e 5,62%, con Paolo Mieli, Andrea Scanzi e Alessandro Sallusti e ospiti di Lilli Gruber) ha staccato ‘Dalla vostra parte’ (1,043 milioni e 4,02% per il programma di Maurizio Belpietro, concentrato ancora sulla sicurezza ed i diritto di armarsi).

Sopra Lilli Gruber con ‘Otto e Mezzo’; sotto ‘Dalla vostra parte’

In seconda serata Bruno Vespa, proponeva un’altra puntata di ‘Porta a porta’ spezzata in più parti e con più temi (Turchia, la super bomba e il rischio atomico, la confessione del principe Harry e quelle di Veronica Pivetti, dopo un rapido ricordo di Gianni Boncompagni). Con tra gli ingredienti della parte ‘turca’ le testimonianze di Roberta Pinotti, Massimiliano Fedriga, Maurizio Fioravanti, Lorenzo Bianchi, il collegamento di Lucia Goracci, la telefonata del padre di Gabriele Del Grande (il reporter fermato dall’autorità di Ankara), ‘Porta a porta’ ha ottenuto complessivamente quasi 1,4 milioni di spettatori ed il 12,94% di share. ‘Matrix’, invece, parlando di sicurezza nella prima parte (ospitando tra gli altri Sveva Casati Modignani, Alessandro Meluzzi, Luisella Costamagna) e poi ricordando Gianni Boncompagni con Carlo Freccero, Roberto D’Agostino, Antonella Mosetti, Laura Freddi, Vittorio Sgarbi, Maurizio Costanzo, è stato seguito 692mila spettatori con il 10,12% di share.

Sopra ‘Porta a Porta’; sotto ‘Matrix’