20 aprile 2017 | 15:54

Analisi ascolti tv 19 aprile: Mediaset da record con Barcellona-Juve (nel giorno dei conti in perdita), ma il traino da Champions non basta a far vincere Matrix (con Renzi) contro Chi l’ha visto? e Porta a Porta

Ascolti, politica, calcio ed economia strettamente intrecciati il 19 di aprile. Nella giornata in cui erano d’attualità stringente i risultati del 2016 di Mediaset (in perdita di 294milioni, “Ma avremmo raggiunto il pareggio se non ci fosse stata la vicenda Vivendi…” ha detto l’ad, Piersilvio Berlusconi), il pari della Juve a Barcellona nei quarti di finale di Champions League ha fatto stravincere la serata al Biscione: 10,7 milioni e il 37,51% su Canale 5 e oltre 1,1 milioni ed il 4% circa su Premium. Ebbene, proprio i conti della pay del Biscione sono stati la causa chiave del risultato economico deficitario di Mediaset, appesantiti dai costi dei diritti della Champions League.

Comunque, consolatorio o meno che sia, il Barcellona-Juve di ieri risulta come l’evento sportivo più visto da settembre. Canale 5, che ha fatto il pieno di pubblicità (tra il primo e secondo tempo, lo studio è tornato per poco più di un minuto a far vedere rapidamente gli highlight, ma per tutto l’intervallo è stato un susseguirsi di commercial), ha fatto il picco di ascolti alla fine del primo tempo (11,660 milioni) e quello di share poco prima della fine del match (41,6%). Per tutte le principali reti generaliste non c’era altra opzione se non quella difensiva. L’hanno perseguita bene Rai1 (il film ‘Un fantastico via vai’ ha totalizzato 3,187 milioni di ascolti e l’11,87%) e Rai3 (Chi l’ha visto? a 2,076 milioni e 8,8%); l’hanno attuata dignitosamente tutte le altre (Italia 1, con ‘Grease’ a 1,343 milioni e 5,14%; Rai2, con ‘Made in Sud’ a 1,287 milioni e 5,86%; Rete4, con ‘Io sto con gli ippopotami’ a 1,089 milioni e 4,3%; La7, con ‘La Gabbia Open’ a 609mila e 2,55%).

Un passaggio di Matrix con Matteo Renzi; sotto ‘Linea notte’ e ‘Porta a Porta’

Da registrare come su Canale 5 sia andato forte e abbia mantenuto la leadership degli ascolti anche lo speciale ‘Champions League’ in cui era incastrata la diretta, a quota 4,125 milioni e 19,57% dopo la gara. Non è stato un traino sufficiente, però, per far vincere ‘Matrix’, ieri a 865mila spettatori e 10,27% ospitando Matteo Renzi. Il programma di Nicola Porro nei 55 minuti circa in cui l’ex premier è stato ospite della trasmissione è stato prima sopravanzato dal finale di ‘Chi l’ha visto?’ e quindi raggiunto e scavalcato da ‘Porta a Porta’, dove Bruno Vespa ha promosso nella prima mezzora il film ‘Lasciami per sempre’ (affrontando con Simona Izzo e alcune delle protagoniste il tema delle famiglie allargate) e poi ha virato sulla cronaca affrontando il caso di killer di Budrio ancora in libertà (ascolti a 1,445 milioni e 9% nell’anteprima e poi a 920mila e 10,72%). Parziale consolazione, Porro e Renzi hanno battuto ‘Linea Notte’, dove invece Maurizio Mannoni approfondiva e commentava la nuova norma sul biotestamento e la vicenda del fotoreporter italiano ancora prigioniero in Turchia con gli ospiti Maurizio Molinari, Gabriele Lavia, Giulio Perrone, Rula Jebreal.

In access è stato pareggio, o quasi, stavolta tra Rete 4 e La7: per ‘Otto e mezzo’, con Matteo Richetti e Massimo Cacciari ospiti di Lilli Gruber 1,024 milioni di spettatori e il 3,69%; per Maurizio Belpietro e ‘Dalla vostra parte’, ieri 1,047 milioni di spettatori e il 3,83%.

Sopra ‘Otto e mezzo’; sotto ‘Dalla vostra parte’

Nel preserale c’è stata una discreta prestazione di ‘Cartabianca’: collegandosi con Marco Travaglio ed Enrico Mentana, Bianca Berlinguer ha ottenuto 920mila spettatori e il 7,5%.

Un passaggio di ‘#cartabianca’