02 maggio 2017 | 10:52

Twitter firma altre 16 partnership dopo quella con Bloomberg per trasmettere contenuti video live originali 24 ore su 24. Ci sono Buzzfeed, Vox media e The Verge, ma anche il basket femminile (Wnba) e il football americano (Nfl). Accordo con Viacom per il live degli Mtv Awards

Solo pochi giorni fa Anthony Noto, coo e cfo di Twitter, aveva annunciato l’intenzione del sito di microblogging di trasmettere video live 24 ore su 24. E ora sembra che il social dei 140 caratteri abbia trovato in Bloomberg il suo primo partner nella realizzazione del progetto. Non è la prima volta che le due società uniscono le loro forze, visto che già avevano lavorato insieme per coprire il dibattito dello scorso settembre, per le elezioni presidenziali. Con la nuova partnership, spiega il Wall Street Journal, i giornalisti e le redazioni dell’agenzia saranno impegnati a produrre contenuti gratuiti originali per i 328 milioni di utenti del social in diretta h24, 7 giorni su 7, visibili su smartphone, tablet e pc. La trasmissione dovrebbe partire dal prossimo autunno.

Sul canale sarà anche proposta una selezione di video postati sul social dai suoi utenti. Ovviamente tutti verificati.

Jack Dorsey (foto Olycom)

Nessun dato sugli aspetti economici dell’accordo: il canale dovrebbe essere supportato dalla pubblicità, anche se al momento non è chiaro come le due società si spratiranno i ricavi.

E dopo Bloomberg altre 16 partnership per video live h24. Come riportato dalle angenzie, Twitter ha annunciato lunedì primo maggio di aver siglato 16 partnership con altrettante media company e associazioni americane per portare sulla propria piattaforma contenuti video in streaming. Gli accordi seguono quello già firmato da Twitter con l’agenzia americana Bloomberg e anticipato il 30 aprile dal Wall Street Journal.

Tra le società che porteranno contenuti esclusivi per il social network creato nel 2006 da Jack Dorsey, 41 anni, riporta l’Agi, ci sono i siti di informazione come Buzzfeed, Vox media e The Verge, ma anche le associazioni di basket femminile (Wnba), di football americano (Nfl) e un accordo con Viacom che includera’ live stream di programmi come Mtv Movie e Mtv Awards. Partnership che confermano l’intenzione di Twitter di cercare di espandersi sul mercato dei video, vista anche la scarsa crescita del suo business principale: le pubblicità aziendali sui contenuti pubblicati sulla piattaforma.

Nell’ultimo trimestre, ricorda l’Agi, Twitter ha avuto più di 800 ore di contenuti video online che hanno raggiunto oltre 45 milioni di utenti nel mondo. Oggi e’ chiaro che la strategia del social network e’ di avere sui propri canali contenuti video con una copertura di 24 ore al giorno per cercare di aumentare la presenza online dei propri utenti.

Negli ultimi anni il valore di Twitter ha subito diversi scossoni a seguito di una serie di rumors che volevano la societa’ in vendita. Almeno 9 societa’, secondo la stampa americana, si sarebbero interessate all’acquisto di Twitter (vale circa 10 miliardi di dollari) nel 2016, senza che pero’ nessun deal venisse concluso. La societa’ oggi spera che una sempre piu’ corposa lista di video partnership con brand riconosciuti a livello mondiale possa essere una strada possibile per individuare un modello di crescita sostenibile del fatturato.