04 maggio 2017 | 7:39

L’Umbria invade di pubblicità Roma, Milano e l’Italia. Due milioni per trasformare la solidarietà in turismo

Claudio Sonzogno – “Sono soprattutto gli stranieri che stanno riprendendo a visitare con una certa assiduità la nostra regione, mentre c’è bisogno di incentivare soprattutto gli italiani, che hanno vissuto più da vicino il terremoto, che ha colpito duramente anche una parte dell’Umbria”. Catiuscia Marini, Presidente della Regione, spiega a ‘Prima’ la motivazione di fondo del lancio della aggressiva campagna pubblicitaria, presentata oggi a Roma.

‘L’Umbria il tuo cuore verde’, il messaggio della campagna, costata circa due milioni, ripartiti per il 45% alle televisioni, 15% Web, 20% affissioni, 10% mobilità (autobus, tram, metro) e solo il 5% cento in stampa e radio.

‘The Gate Communication’ di Vincenzo Tomini Foresti, che ha già lavorato per Puglia e Calabria e per importanti clienti stranieri nel settore turistico, dalla Cina alla Nuova Caledonia, ha gestito sia la creatività con Flaviano Serva che la strategia media, che fa capo a Donato Perri.

Nella foto un passaggio della conferenza stampa di presentazione della campagna

La regia dello spot è stata affidata a Luca Manfredi, con la voce di Filippo Timi, la musica di Giovanni Guidi e la bellezza di Veronica Corvellini, già celebre icona dell’Umbria nelle foto di Steve McCurry. Dietro il coraggioso l’investimento e l’esecuzione di talento tanto dello spot che dei manifesti, che in questi giorni invadono vistosamente i mezzi pubblici, le stazioni e gli aeroporti, di Roma e di Milano, da dove arriva il maggiore flusso turistico, c’è la forte volontà e la grande unità di tutta l’Umbria pubblica e privata, culturale e imprenditoriale per voltare pagine dalla tragedia che l’ha colpita.

“La nostra – sottolinea infatti il vice presidente e assessore al turismo, Fabio Paparelli – è un’esortazione ad ammirare l’Umbria per poi scoprirla a tutti i livelli e secondo tutti i gusti e le possibilità”.

La campagna punta infatti a spegnere la paura suscitata dal terremoto attraverso una incisiva valorizzazione del territorio insieme ai numerosi appuntamenti della stagione estiva all’insegna della musica, dell’arte e dell’intrattenimento. “Ci auguriamo – rileva la Presidente – che quanti avranno modo di vedere la campagna possano cogliere l’inconfondibile autenticità della nostra terra tra paesaggio, cultura e spiriritualità”.