Inchiesta Brindisi, Enel: confidiamo nell’operato della magistratura

In relazione agli arresti di questa mattina di alcuni dipendenti di Brindisi, Enel evidenzia che l’indagine della Procura della Repubblica trae origine dalla denuncia presentata dalla stessa Società nel mese di gennaio.

Enel , durante questo periodo, ha costantemente fornito alla Procura della Repubblica ogni elemento utile per fare piena chiarezza sull’intera vicenda.

L’Azienda ha peraltro adottato i provvedimenti disciplinari, incluso il licenziamento, nei confronti dei dipendenti per i quali attraverso le verifiche interne erano stati già individuati elementi di responsabilità.

Enel confida nell’operato della magistratura e ribadisce la propria collaborazione al prosieguo delle indagini. (Ansa)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Tim, assemblea conferma Genish ad. Il manager: dobbiamo evolverci rapidamente

Mibact, firmato il decreto attuativo del tax credit per le librerie

Garante Privacy a Fb: meriti fiducia dagli utenti rafforzando protezione dati