05 maggio 2017 | 14:46

Il nuovo Cda di Telecom Italia porterà avanti il lavoro fatto negli ultimi mesi, dice l’ad di Vivendi de Puyfontaine: sarà in grado di spingendo il rilancio della compagnia

Telecom ha un consiglio di amministrazione rinnovato ma sempre nel segno della continuità. Sembra questo il messaggio del Ceo di Vivendi Arnaud de Puyfontaine, riconfermato nel board della telco, all’uscita della prima riunione. “Questo Cda sarà in grado di spingere la ripresa e il rilancio di Telecom, potranno portare avanti quello che è stato fatto negli ultimi mesi”, ha detto il manager francese, ribadendo quanto affermato già questa mattina, prima dell’inizio del consiglio, quando, all’indomani dell’assemblea che ha nominato il nuovo board in cui Vivendi ha ottenuto 10 rappresentanti, aveva detto:  ”Siamo pronti per iniziare questa nuova stagione sono sicuro che oggi sarà un grande giorno”.

Arnaud de Puyfontaine (foto Olycom)

Nessun commento in merito alla decisione pendente da parte dell’Antitrust europeo che sempre in mattinata si è appreso essere stata spostata al 30 maggio. “Non posso commentare c’è un procedimento in corso”, si è limitato a dire de Puyfontaine.

In una nota la media company francese ha poi specificato: “L’odierno consiglio di amministrazione di Tim è stato esclusivamente dedicato al rinnovo delle deleghe operative necessarie al buon funzionamento della società, senza variazioni nei delegati, né nei relativi poteri, nell’attesa dell’autorizzazione della Commissione europea in tema di concentrazioni”.

La nomina del nuovo consiglio, secondo la compagnia  ”accelera lo sviluppo a lungo termine secondo le linee strategiche adottate”. “Il nuovo board – sottolinea Vivendi – raggruppa in sé una diversità di competenze riconosciute e preziose per continuare nello sviluppo delle strategie dell’azienda italiana e per la sua capacità nel vincere le sfide dei mesi e degli anni a venire”.

Vivendi in conclusione ha poi confermato “il suo impegno di lungo periodo su Telecom Italia e la sua volontà di creare valore significativo per i clienti, i dipendenti e gli azionisti dell’operatore tlc”.