09 maggio 2017 | 10:39

Linkedin aggiorna l’informativa sulla privacy. I partner del servizio potranno mostrare il profilo degli iscritti ai loro utenti. E nuovi sistemi automatizzati analizzeranno i messaggi

Linkedin aggiorna l’informativa sulla privacy. Oltre all’introduzione di nuove funzionalità – spiega una comunicazione agli iscritti in cui il social network del lavoro invita a leggere le condizioni complete – i partner del servizio potranno mostrare il profilo degli iscritti ai loro utenti. Nuovi sistemi automatizzati, inoltre, analizzeranno i messaggi degli iscritti.

Linkedin ricorda infine che, “anche se adesso facciamo parte di Microsoft, i nostri servizi sono ancora regolati da Condizioni di servizio separate”.

Ecco il testo completo della comunicazione, firmata da Sara Harrington, vice presidente del dipartimento legale di LinkedIn:

“il 7 giugno 2017 aggiorneremo le Condizioni di servizio di LinkedIn, in particolare l’Informativa sulla privacy e il Contratto di licenza. Questi aggiornamenti ci consentiranno di aggiungere nuove funzionalità, pur continuando a darti il pieno controllo sulle modalità di utilizzo dei tuoi dati.

Ti invitiamo a leggere le condizioni complete; nel frattempo qui di seguito puoi trovare un breve riepilogo delle novità. Il nostro obiettivo è fare di LinkedIn uno strumento ancora più utile, ma se preferisci puoi scegliere di non usufruire delle nuove funzionalità.

Maggiore visibilità del tuo profilo LinkedIn. I partner di servizi potranno mostrare il tuo profilo ai propri utenti, analogamente a come appare sui motori di ricerca, in modo che sia più facile trovarti per opportunità professionali.

Condivisione più facile dei tuoi traguardi con la tua rete. Ti suggeriremo di aggiungere traguardi professionali, come nuovi brevetti e pubblicazioni, al tuo profilo.

Abbiamo inoltre introdotto due nuove funzionalità che puoi scegliere di attivare:

Bot di produttività per migliorare le comunicazioni con la tua rete. Nuovi sistemi automatizzati analizzeranno i tuoi messaggi per suggerire risposte, riunioni, idee per rompere il ghiaccio o informazioni dettagliate per consentirti di gestire più facilmente conversazioni importanti.

Incontri più facili con gli altri utenti. Potrai vedere gli utenti nelle tue vicinanze che hanno attivato questa funzionalità, così sarà più facile incontrarvi a una conferenza o in pausa pranzo.

Ricorda che, anche se adesso facciamo parte di Microsoft, i nostri servizi sono ancora regolati da Condizioni di servizio separate. Ci auguriamo che i nuovi aggiornamenti ti siano utili. Se per qualsiasi motivo non sei d’accordo con le nuove condizioni e preferisci chiudere il tuo account, anziché rinunciare a funzionalità specifiche, puoi farlo liberamente.

Grazie di essere un utente LinkedIn,
Sara Harrington,
Vice presidente del dipartimento legale di LinkedIn”