11 maggio 2017 | 12:05

Giovanni Malagò rieletto alla presidenza del Coni per il quadriennio 2017-2020. Ha ottenuto 67 voti su 75. Cinque le schede bianche, una nulla e due preferenze all’unico sfidante. Ecco la nuova giunta

Giovanni Malagò è stato rieletto alla presidenza del Coni per il quadriennio 2017-2020. Il presidente uscente ha ottenuto 67 voti su 75 votanti al Consiglio nazionale elettivo in corso al Salone d’Onore di Palazzo H.

Giovanni Malagò (foto Olycom)

Sergio Grifoni, unico sfidante di Malagò, ha ottenuto 2 preferenze. Cinque le schede bianche e una nulla. Malagò, al secondo mandato, è in carica dal febbraio 2013. La sua rielezione è stata accolta da un lungo applauso. “Grazie a tutti, lavoriamo per stare insieme. Sono molto orgoglioso di voi”, ha detto Malagò.

E’ seguita la votazione per l’elezione della nuova giunta nazionale che resterà in carica fino al 2021. Con Malagò presidente confermato con 67 voti sullo sfidante Sergio Grifoni, già presidente della Federazione Italiana Orienteering (2 preferenze), la nuova giunta sarà formata da Franco Chimenti (54 voti, presidente federazione golf), Angelo Binaghi (45 – presidente federazione tennis), Sabatino Aracu (34 – presidente federazione hockey e pattinaggio), Alfio Giomi (30 – presidente Federatletica), Francesco Ricci Bitti (27), Carlo Magri (27), Flavio Roda (27 – presidente federazione sport invernali) che ha vinto il ballottaggio con Luciano Rossi (45-25 – presidente tiro a volo). Eletto in quota rappresentati dei Comitato regionali, Sergio D’Antoni (30), dei delegati provinciali, Guglielmo Talento, degli enti di promozione sportiva Giovanni Gallo, degli atleti Alessandra Sensini e Roberto Cammarelle, e dei tecnici Valentina Turisini. Restano esclusi dalla giunta due nomi di spicco, Renato Di Rocco della federazione italiana ciclismo e Fabio Pigozzi.

“Il segretario generale è un incarico pubblico, la proposta è stata ratificata all’unanimità di confermare Roberto Fabbricini. In virtù della volontà di Franco Chimenti, di rimettere il mandato di presidente di Coni servizi, temporaneamente prenderò io questo incarico. Dopo le Olimpiadi invernali il Presidente della Coni servizi sarà Roberto Fabbricini. Il segretario generale a quel punto diventerà Carlo Mornati”. Lo ha annunciato il presidente del Coni appena rieletto, Giovanni Malagò dopo la Giunta.