Lo sciopero generale segno delle difficoltà in cui si trova la direzione della Rai, dice il consigliere Arturo Diaconale

“Lo sciopero generale è un segno della fase di difficoltà in cui si trova in questo momento la direzione della Rai”. Il consigliere Rai, Arturo Diaconale, commenta con l’Adnkronos la decisione annunciata da Cgil, Uil, Ugl, Snater e Lisbersind Confsal.

E il consiglio di amministrazione? “Il Cda – spiega – può dare degli indirizzi. Abbiamo detto, per esempio, che il premio di risultato va pagato e che la terminologia della lettera non era corretta, ma nel merito delle questioni gestionali non possiamo entrare. Non siamo noi che facciamo le trattative”.

Arturo Diaconale (foto Olycom)

Arturo Diaconale (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Giornalisti, il ministro della Giustizia Bonafede: gli attacchi di Di Maio? Un dovere denunciare certa stampa

Abodi (Credito Sportivo): pronti 2 miliardi da investire sulle infrastrutture sportive. Sarebbe folle non ottimizzarli

Domani sui giornali una pagina con l’articolo 21 della Costituzione. Editori e giornalisti uniti per informazione libera e pluralista