12 maggio 2017 | 15:39

Analisi ascolti tv 11 maggio: fiction Rai ammazza fiction Mediaset, bene Alvin, Formigli rimonta Nemo. Costanzo stacca Giammaria (con la Raggi) e Bruchi (con la Lorenzin). In access super Gruber con De Bortoli

Mors tua vita mea. Aveva i toni della sfida all’ultimo sangue, melò contro melò, il confronto di ieri. Sull’ammiraglia pubblica c’era un prodotto targato Cattleya, già rodato, ma il meno brillante di questa stagione della fiction Rai: ‘Tutto può succedere 2’. Su quella privata, un titolo firmato Endemol Shine, ‘Solo per amore’, che nella sua prima edizione aveva conseguito un bilancio dignitoso (3,9 milioni di spettatori ed il 14,8% di share), in linea con quello fin qui raccolto nella seconda stagione dal prodotto rivale.

È finita che il pubblico ha scelto di rimanere fedele alla saga della famiglia Ferraro, in onda su Rai1, ieri in calo solo di mezzo punto rispetto a sette giorni prima, a quota 3,8 milioni e 17,5%. Bocciata, per lo meno in questa collocazione del giovedì, è stata la storia con Antonia Liskova e Roberto Farnesi protagonisti, che ha riscosso solo a 2,4 milioni di spettatori con il 10,8%. Un po’ più confortante per Cologno è stato il risultato di un altro battesimo stagionale: su Italia 1 il format musicale ‘Bring The Noise’, con Alvin alla conduzione, ha ottenuto 1,4 milioni ed il 6,8%, dimostrandosi in crescita rispetto alla media della prima edizione (1,3milioni e 6,1%).

In un giovedì in cui è stato il linea con le attese il risultato dei film in prima serata (su Rete4 ‘Riot-In rivolta’ ha ottenuto 1,363 milioni e il 5,8 e su Rai3 ‘I due volti di gennaio’ ha contino 1,166 milioni di spettatori con il 4,91%), a fare notizia sono stati molti tra i programmi d’informazione di access, prima e seconda serata.

In access il colpo l’ha fatto Lilli Gruber, che ha stravinto il confronto diretto con Maurizio Belpietro. Del resto da due sere consecutive ‘Otto e mezzo’ parlava della vicenda di Maria Elena Boschi, chiamata in causa nell’ultimo libro di Ferruccio De Bortoli per avere ‘suggerito’ l’acquisizione di Banca Etruria da parte di Unicredit. Ieri la Gruber ha ospitato proprio l’ex direttore del Corsera e Massimo Cacciari, ottenendo ben 1,784 milioni ed il 7,42%. Su Rete 4 così ‘Dalla vostra parte’ (a 992mila e 4,15% parlando di rom e sicurezza) è stato quasi doppiato dal programma rivale. Bene ha fatto, nei suoi dieci minuti, anche Pif, a quota 1,8 milioni e 7,88% con ‘Caro Marziano’.

In prima serata, ben trainato dalla Gruber e con in scaletta ospiti forti, Corrado Formigli ha rimontato su Rai2 e ‘Nemo’, che ieri ha ottenuto 1,168 milioni di spettatori con il 5,24%. Proponendo uno dopo l’altro Carlo De Benedetti, Alessandro Di Battista e Flavio Briatore, ‘Piazzapulita’ ha conquistato 974mila spettatori e il 5,24% e, in particolare, nel periodo in contrapposizione con la trasmissione rivale ha portato a casa 1,128 milioni di spettatori con il 5,06%.

Il menù di ‘Nemo’? Valentina Petrini ed Enrico Lucci stavolta avevano Claudia Gerini e Andrea Vianello nel ruolo di interlocutori dialoganti. Hanno aperto – ma alla loro maniera – su armi e ladri, (con servizi che gareggiavano quindi con l’intervista a De Benedetti su La7), fino a proporre una gustosa intervista doppia con Matteo Salvini e la sua coscienza (impersonata da Ubaldo Pantani), mentre dall’altra parte della barricata imperversava già Alessandro Di Battista. Più tardi, infine, mentre Lucci e Petrini parlavano di Libia, nobili e l’inquinamento a Pomezia, Formigli ha parlato di ricchi e distribuzione della ricchezza con Flavio Briatore, Domenico De Masi, Nicola Fratoianni, Maria Latella.

In seconda serata non c’è stato lo stesso equilibrio. Ha stravinto il rotocalco pop per eccellenza, il ‘Maurizio Costanzo Show’. Costanzo aveva come ospiti Ambra Angiolini, Stefano De Martino, Alba Parietti, Paola Barale, Stefano Bettarini ma anche Ester Arzuffi e Laura Bossetti sul palco a riparlare dell’omicidio di Yara Gambirasio. Il programma ha ottenuto 1,327 milioni e il 14,21% staccando nettamente tutti i rivali. Su Rai 1 ‘Petrolio’, con Duilio Giammaria che ha affrontato il tema del riciclo (‘L’oro nel cassonetto’ il titolo della puntata) ospitando in avvio la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha conquistato 858 mila spettatori ed il 10,31%. Nano share invece, sono andate a Rai2 e a ‘Night Tabloid’ (271mila spettatori e 2,68%); nel corso della trasmissione condotta da Annalisa Bruchi il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha annunciato un progetto di legge prevede l’obbligo del vaccino per l’accesso alle scuole.