Centocinquantamila euro di multa a Facebook in Francia per l’impiego di dati a fini pubblicitari senza che lo sapessero utenti internet, con o senza account

Arriva dalla Francia una multa di 150 mila euro a Facebook. La Commission nationale de l’informatique et des libertés (Cnil), riporta l’Adnkronos, che è l’autorità francese incaricata di assicurare l’applicazione della legge sulla tutela dei dati personali, ha condannato il social network per “numerose mancanze alla Legge informatique et libertés”.

In particolare, sottolinea la Cnil in una nota, “è stato evidenziavo che Facebook procedeva ad una combinazione massiccia dei dati personali degli utenti a fini pubblicitari” e che “tracciava senza che lo sapessero utenti internet, con o senza account, attraverso siti terzi grazie ad un cookie (Datr)”.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Juventus Tv, rinasce sul web con un canale on-demand

Rai, Laganà: ricerca di intesa politica delegittima l’azienda e blocca il cambiamento

La classifica dei media italiani più attivi sui social e dei post con più interazioni a luglio – INFOGRAFICHE