Il ricorso del Velino contro la gara europea per le agenzie? C’era da aspettarselo, secondo la Fnsi. La soluzione scelta dal governo è una beffa per i lavoratori

“La gara europea per le agenzie di stampa registra già un primo ricorso giudiziario. Viene da dire: come volevasi dimostrare”. Lo affermano, in una nota, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi spiegando che “si tratta, infatti, della conferma dei timori e delle perplessità espresse dal sindacato dei giornalisti”.

“Il governo ha scelto una soluzione che, indipendentemente dall’esito di questo e di eventuali altri ricorsi, non mette al riparo dal rischio di introdurre elementi di incertezza nell’erogazione dei pagamenti alle aziende e, di conseguenza, per la tenuta dell’occupazione nel settore dell’informazione primaria” osservano.

“Nessuna discontinuità rispetto al passato, ma soltanto una beffa per tutti i lavoratori del settore. L’auspicio è che il governo trovi il tempo e il modo per affrontare in modo diverso il problema, mettendo a punto, con il coinvolgimento di tutte le parti interessate, una legge di sistema in grado di dare certezze al comparto” concludono.

Nella foto, da sinistra: Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi, e e Giuseppe Giulietti, presidente della Fnsi (foto Assostamparegionali.wordpress.com)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Erdogan al parlamento di Ankara: l’omicidio di Khashoggi è stato premeditato

Rai: il Pd chiede il controllo delle schede per l’elezione di Foa alla presidenza di Viale Mazzini

Condé Nast lancia la sua Talent Social Agency con 27 influencer italiani e internazionali