24 maggio 2017 | 16:38

Analisi ascolti tv 23 maggio: Rai1 leader con ‘FalconeEBorsellino’ in prime time e con il maxiprocesso spiegato da Grasso in seconda serata. Talk: Floris scatena Salvini e stacca Belpietro e una Berlinguer ai minimi. Manchester e All-News: prevale SkyTg24

Ha vinto ‘Falcone & Borsellino’. E il momento più intenso della trasmissione, secondo i meter di Auditel, è coinciso con l’esibizione di Fiorella Mannoia sotto l’albero di Falcone, immediatamente prima di un intervento di Pif, poco dopo le 22.00. In access prime time, l’apertura del programma evento di Rai1, quella più istituzionale, comprensiva del messaggio del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, era stata superata da ‘Striscia la Notizia’ e dai siculi Ficarra & Picone. Ma poi, alle 21.38 circa, il progetto edificante ideato e realizzato dalla squadra di Fabio Fazio è diventato il programma più seguito. E alle 22.06, mentre la Mannoia interpretava da fuoriclasse ‘Povera patria’, firmata da Franco Battiato, gli ascolti sono arrivati a sfiorare i 5 milioni, e si è sentito fuori onda il conduttore dire a qualcuno, al regista o ai cameramen, “se potete fatela easy, non drammatica per favore”, indicando una precisa scelta di tono, ma anche una filosofia televisiva e probabilmente, la sua maniera di stare al mondo.

Nella foto, Fiorella Mannoia

Il 23 maggio si è confermata una data simbolo. Perché si commemorava Capaci e la fase più tragica e sanguinosa della lotta alla mafia. E perché questo è coinciso con il racconto dell’ennesimo attacco terroristico, con la strage di giovanissimi al concerto di Ariana Grande a Manchester. La tv ha svolto il suo ruolo naturale anche con le emittenti all news. Ieri sono arrivate al 2% di share complessivo, mentre il giorno prima avevano fatto l’1,3%. In particolare, SkyTg24 ha ottenuto l’1% (sat +dt), RaiNews 24 lo 0,6% e TgCom24 lo 0,3%.

Ha lavorato impeccabilmente Rai1. La rete guidata da Andrea Fabiano aveva in griglia la trasmissione evento ‘FalconeEBorsellino’ (4,2 milioni e 18,85%), con Fabio Fazio, Pif e Roberto Saviano e tanti testimoni e artisti a ricordare il sacrificio dei due magistrati palermitani. E quindi ha mandato in onda in seconda serata prima l’efficace ‘Maxi. Il Grande Processo a Cosa Nostra’ (1,472 milioni e 14,23%), ricostruzione by Pietro Grasso di un momento saliente, di svolta della lotta alla mafia, e poi una puntata di ‘Porta a Porta’ con Bruno Vespa e i suoi ospiti alle prese con l’analisi dei fatti di Manchester (745mila spettatori e 12,13% di share).

Piero Grasso

Lo schema di copertura informativa del Biscione, invece, mobilitava due reti, con un ideale passaggio di consegne tra Maurizio Belpietro e Nicola Porro. Il Biscione ha cioè offerto prima uno speciale in prime time su Rete 4, ‘Ancora dalla vostra parte’, che ha raccolto 826mila spettatori e il 3,3% di share e poi ha continuato con ‘Matrix’ in seconda serata su Canale 5 (a 547mila e 8,2% di share).

Lo speciale di Belpietro su Rete 4

Il programma in prima serata su Rai1 ha fatto il 19% di share circa, ma è importante registrare almeno altre due cose, collegate tra loro: che le ‘Altre’ emittenti misurate da Auditel hanno superato nella fascia di maggior pregio commerciale il 45% di share e che la controprogrammazione all’ammiraglia pubblica era tutt’altro che aggressiva. Il film su Canale 5, ‘Il diario di Bridget Jones’ ha ottenuto solo 1,998 milioni e il 9,4% e quello su Rai2 (‘Qualcosa di speciale’) ha attratto appena 1,596 milioni di spettatori con il 6,7%, mentre è rimasto sui soliti livelli lo show leggero di Italia 1 (‘Bring the noise’ ha raccolto 1,256 milioni di spettatori e il 5,76%).

La partita più interessante è stata così quella tra i talk di approfondimento. Ieri ai nastri di partenza, oltre ai soliti ‘DiMartedì’ e ‘#Cartabianca’, c’era quindi lo speciale di Rete 4. Ebbene, con il pubblico a ‘naturale’ vocazione terza rete risucchiato dall’ammiraglia pubblica, ha maramaldeggiato La7. ‘DiMartedì’ ha raccolto ben 1,2 milioni di spettatori e il 6%, rimanendo a lungo al terzo posto in graduatoria. Secondo i meter la fase migliore del programma, dopo la copertina di Luca & Paolo ed un’intervista registrata a Elsa Fornero, e prima di un’altra a Romano Prodi, è coincisa con la lite furibonda tra Matteo Salvini ed il ‘forneriano’ Giuliano Cazzola, che ha portato Giovanni Floris sopra l’8% di share. Su Rete4 ‘Speciale Ancora dalla vostra parte’ ha avuto solo 826mila spettatori e il 3,3% e molto dietro su Rai3, a quota 598mila e solo il 2,8% di share, è arrivata Bianca Berlinguer, parsa simile alla sua imitazione by Virginia Raffaele quando ha maltrattato un po’ l’ospite Franco Roberti, tra quelli convenuti ieri alla sua corte (Massimo Cacciari, Barbara Serra, Antonio Di Bella, Giancarlo Aragona, Gianna Schelotto).

Nella foto ‘Di Martedì’ e ‘#Cartabianca’

In nottata, come anticipato, è prevalsa Rai1, con ‘Matrix’ in rimonta su ‘Porta a Porta’ dopo l’una di notte e con ‘Linea Notte’ e Maurizio Mannoni (anche lui concentrato sui fatti di Manchester) molto distanti dalla concorrenza. In access soliti equilibri: su La7 per ‘Otto e mezzo’ 1,346 milioni e il 5,84%, su Rete 4 per ‘Dalla vostra parte’ 1,081milioni e 4,7%.

Sopra un passaggio di ‘Porta a Porta’; sotto di ‘Matrix’