Protagonisti del mese

27 maggio 2017 | 8:12

La città semplice

“Di qui a cinque anni vogliamo dare ai cittadini milanesi tutti i servizi che l’amministrazione offre direttamente sui dispositivi mobili”. È la promessa di Roberta Cocco, da giugno assessore alla Trasformazione digitale e servizi civici del Comune di Milano. Dopo essere stata per 25 anni un manager di Microsoft, ora sta provando a facilitare la vita ai cittadini e alle imprese della sua città, Milano appunto, offrendo loro servizi accessibili, senza inutili complicazioni.

Roberta Cocco

Le sue parole d’ordine sono digital first e mobile first, come racconta in un’intervista a ‘Prima Comunicazione’. Il primo risultato di questo lavoro è il ‘Fascicolo del cittadino’, lanciato lo scorso aprile, un’area riservata del sito del Comune dove il cittadino trova tutti i documenti e i servizi che lo riguardano. “Entro l’anno lo completeremo”, assicura Cocco. “Intanto stiamo partendo con il fascicolo dell’impresa che pensiamo di rilasciare entro il 2018. Se tutto funzionerà come ci auguriamo, siamo disponibili a mettere la nostra piattaforma e il nostro lavoro a disposizione di altri Comuni e del governo”. Partendo dall’esperienza di Milano si potrebbe arrivare così a un fascicolo del cittadino nazionale.

Milano è fortemente impegnata nell’innovazione. “Siamo una delle cinque città italiane dove si sperimenterà il 5G, la nuova generazione di rete mobile”, spiega Cocco. “Se riusciremo a fare una sperimentazione veramente innovativa e avere un riscontro reale in termini di servizi alle persone potrà essere un esempio italiano di eccellenza da portare all’estero”, afferma Cocco. “Il primo requisito di una smart city è che la città sia a misura del cittadino, non il contrario. Se abbiamo installazioni stupefacenti ma i cittadini hanno difficoltà a interagire con noi, non facciamo un gran servizio”.

L’articolo è sul mensile Prima Comunicazione n. 483 – Maggio 2017

Abbonati al mensile ‘Prima’ edizione cartacea (+ Uomini Comunicazione), alla versione digitale per tablet e smartphone o a quella combinata carta-digitale: Prima + Uomini + edizione per tablet e smartphone