01 giugno 2017 | 14:54

Analisi ascolti tv 31 maggio: Virginia Raffaele perde un punto ma supera la Nazionale. Sciarelli regge il calcio. Night: Iene battono Vespa (con Renzi). Access: pietre sulla Santanchè da Belpietro, ma vince Gruber

Alla terza puntata ‘Facciamo che io ero’ è calato ancora di un punto, a quota 2,6 milioni con l’11,75% di share, distante dal colpo dell’esordio (3,3milioni e 14,6%). Lo show ha comunque vinto virtualmente la serata, superando di misura la partita dell’Italia sperimentale contro San Marino, stravinta dagli Azzurri per otto a zero, ma fermatasi a 2,599 milioni e 11,78% di share sull’ammiraglia pubblica. Anche ieri Virginia Raffaele ha continuato ad a offrire, tra qualche inevitabile pausa in uno show troppo lungo, momenti di divertimento e anche di pura poesia. E quando ‘Virginia’ Fracci si è messa a parlare dell’opposizione di Saturno con Paolo Fox di bianco vestito, Auditel l’ha premiata certificando un momento di picco degli ascolti.

Due momenti della trasmissione ‘Facciamo che io ero’

Se si analizza l’andamento delle curve di ascolto di Rai 1 e Rai2, emerge come in prima serata la Raffaele abbia quasi immediatamente superato il calcio, andando oltre il 13% e 3 milioni di spettatori nella fase clou, quando ha imitato Melania Trump, ospitato la ‘vera’ Fiorella Mannoia, duettato con Fabio De Luigi e poi con Tiziano Ferro e quindi impegnato l’astrologo di Rai2 a fare da spalla alla sua versione dell’etoile scaligera. Stavolta, inoltre – dicono i meter – ‘Facciamo che io ero’ non ha avuto battute d’arresto troppo pesanti, tenendo fino al finale con Lillo & Greg, quando in molti comunque sono andati su Rai1 a vedere quanto gol avevano preso i poveri sanmarinesi.

Il risultato finale del match Italia- San Marino

Le altre trasmissioni? su Rai3 ‘Chi l’ha visto?’ ha ottenuto 2,1 milioni e il 10,46% battendo Canale 5 (la fiction ‘Solo per amore’, a 1,9 milioni e 9,78%) e Italia 1 (l’ultima puntata de ‘Le Iene’ ha riscosso 1,6 milioni e il 9,5%). Dinamiche classiche anche in coda: il film di Rete 4 (‘Mr. Crocodile Dundee II’ a 1,178 milioni e 5,5%) ha raggiunto l’obiettivo minimo della rete; mentre è arrivato quasi al 3% Gianluigi Paragone (La Gabbia Open a 523mila e 2,9% su La7), che ha messo in campo senza farli scontrare Gino Strada (in avvio, a commentare il servizio sulle condizioni del Cara di Foggia) e Matteo Salvini (nella seconda parte del programma).

Italia 1 si è presa la rivincita in seconda serata. Fino alle 24.40 hanno dominato la scena gli ultimi servizi de ‘Le Iene’ (picco del 17% dopo mezzanotte con il servizio dedicato al figlio di Pablo Escobar), in chiaro vantaggio su ‘Porta a Porta’ (1,017milioni di spettatori e 11,25% ospitando niente meno che il segretario del Pd, Matteo Renzi) e ‘Linea Notte’ (640mila spettatori e 8,37% di share). Su Rai2, inoltre, la seconda puntata di ‘Secondo Costa’, con Costantino Della Gherardesca a indagare sull’amore con Giancarlo Magalli guest star, ha conquistato 821mila spettatori e il 6,86%.

Sopra ‘Le iene’; sotto, da sinistra: Costantino della Gherardesca e ‘Porta a Porta’

In access, con il calcio in onda dalle 21.30, sono stati normali i risultati di Lilli Gruber e Maurizio Belpietro: su La7 per ‘Otto e mezzo’ ha conquistato 1,2 milioni e il 5,7% con Alfonso Bonafede, Beppe Severgnini e Andrea Scanzi ospiti di Lilli Gruber; su Rete 4 ‘Dalla vostra parte’ ha portato a casa 1,127 milioni di spettatori e il 5,27% con Maurizio Belpietro che continua a monitorare la situazione delle stazioni centrali (ieri pietre sull’‘inviata speciale’ Daniela Santanché).

Sopra gli ospiti di ‘Otto e mezzo’; sotto Daniela Santanchè a ‘Dalla vostra parte’