Mercato

01 giugno 2017 | 16:39

Seconda edizione per il workshop di fine stagione del Consorzio Vero Volley per i partner. La presidente Marzari: anno arricchito da progetti innovativi

Si è chiuso con una partecipazione numerosa il workshop di fine stagione organizzato dal Consorzio Vero Volley per i partner che hanno sostenuto la struttura di Monza nella stagione 2016-2017. Giunto alla sua seconda edizione, l’evento si è svolto il 30 maggio nel Palazzetto dello Sport di Monza, dove giocano le due squadre di serie A1 di Monza, il Gi Group Team in SuperLega maschile ed il Saugella Team nella serie A1 femminile, nella stagione sportiva appena conclusa.

L’appuntamento, incentrato sul filo conduttore dell’innovazione, ha preso il via con l’apertura dei lavori, il saluto e l’introduzione al mondo del Consorzio da parte del Presidente di Vero Volley, Alessandra Marzari, le cui parole sono state dedicate allo svolgimento e all’importanza di questa giornata e sui progetti proposti in questa stagione e che verranno implementati anche nella prossima, come l’iniziativa del ‘Vero Volley Network’ e il progetto ‘Sport? Si, grazie!’. “E’ stato un anno ricco per il Consorzio, sia da un punto di vista sportivo che per tutte le attività collaterali che abbiamo svolto”, ha spiegato. ”Una stagione arricchita da progetti innovativi che hanno richiesto un’attivazione accurata di alcune competenze, che abbiamo sviluppato anche insieme ai nostri partner”, ha ribadito Marzari, ringraziando i sostenitori.

Il Workshop è proseguito con il primo intervento di Matteo Pastore, moderatore e advisor del consorzio, che analizzato la stagione sportiva sia dal punto di vista sportivo che del ‘ritorno’ per i partner di Vero Volley. Andrea Boaretto, founder & ceo di Personalive, adjust professor of multichannel marketing Mip del Politecnico di Milano, in collegamento via Skype, ha parlato del Progetto della Multicanalità e del caso Agrigal. Ad Alberto Minetti, professore di fisiologia all’Università degli Studi di Milano il compito di trattare il tema dello studio ‘Safe Landing’, sulla prevenzione delle lesioni della colonna. “Il percorso scientifico che abbiamo intrapreso, a tutti i livelli, è stato
estremamente soddisfacente. Il metodo sviluppato in passato con le nostre ricerche sulla spalla, successivamente applicato in tutte le attività del Consorzio con risultati rilevanti, che hanno permesso di prevenire in maniera importante alcune problematiche, verrà applicato anche per lo studio sulla colonna, con l’intento di raccogliere gli stessi, preziosi frutti”. Incentrato su matematica e sport, l’intervento dell’ad di Moxoff Ottavio Crivaro, che ha focalizzato l’attenzione sui “big data” e l’importanza dei numeri nello sport e nella realtà che ci circonda.

Il programma della giornata ha quindi visto spostare il focus sulla tematica delle ‘Smart Arene’ – argomento di particolare rilevanza in ottica futura sia per la pallavolo che per tutto lo sport in generale – con l’intervento di Federica Oriani, key account manager e urban flood sports & area di Philips Lighting, che ha sottolineato il progetto intrapreso dal Consorzio Vero Volley insieme a Philips per il relamping del Palazzetto dello Sport di Monza.

In chiusura l’intervento del sales manager di Bose, Paolo D’Innocenzo, che ha introdotto il nuovo progetto che vedrà protagonista l’intervento sull’acustica dell’azienda americana nell’impianto della realtà monzese.