New media

08 giugno 2017 | 14:12

Sulle pagine ottimizzate con Amp di Google gli utenti restano il 35% del tempo in più. Chartbeat: più velocità di caricamento dei contenuti, più coinvolgimento – INFOGRAFICA

Gli utenti che leggono pagine caricate su mobile attraverso gli AMP di Google ci rimangono per il 35% del tempo in più rispetto a quanto di norma succede per i contenuti caricati su pagine web non ottimizzate. A sostenerlo i dati raccolti da Chartbeat, secondo i quali in media sulle pagine caricate in modo accelerato si resta 48,2 secondi, contro i 35,6 secondi delle pagine normali. Numeri che, spiega il sito Recode.net non possono che essere particolarmente interessanti per investitori pubblicitari.

“La velocità conta molto per gli utenti e porta a un coinvolgimento più profondo con il contenuto”, spiegano da Chartbeat, sottolineando però che resta da capire quali vantaggi ci saranno a lungo termine per gli editori che usano questo tipo di piattaforme. Anche considerando che in molti casi, alla velocità di caricamento dei contenuti non corrisponde un’eguale rapidità di caricamento di banner e testi pubblicitari.