09 giugno 2017 | 10:05

L’azienda non risponde alle proposte della Fnsi, scrive il Cdr dell’Unità. Pronti a valutare nuove iniziative, mentre prosegue sciopero a oltranza

Incontro ieri, 8 giugno, presso la sede della Federazione Nazionale della Stampa Italiana fra la Fnsi, l’Associazione Stampa Romana, il comitato di redazione de l’Unità e i rappresentanti della società editrice del quotidiano. Ad annunciarlo in una nota il cdr della testata. “A fronte di una proposta di buonsenso avanzata al tavolo dalla Fnsi, volta a tutelare i diritti dei lavoratori, garantire il futuro dell’azienda e chiudere in maniera condivisa una trattativa difficile e complessa”, scrive il Cdr, “i rappresentanti di Unità Srl non hanno al momento dato risposta”.

“Se questo atteggiamento persisterà anche nelle prossime ore, il Cdr assieme alla Fnsi e a Stampa Romana decideranno quali altre iniziative intraprendere. Nel frattempo l’assemblea di redazione de l’Unità ha deciso di proseguire lo sciopero ad oltranza”.