12 giugno 2017 | 12:45

Pronti a dare sostegno al ‘Sole 24 Ore’ affinché torni ad avere solidità finanziaria ed efficienza gestionale, dice il presidente di Assolombarda, Carlo Bonomi. L’informazione di qualità è garanzia di maggiore democrazia

“Noi siamo pronti a dare tutto il sostegno necessario, perché ‘Il Sole 24 Ore’ torni ad avere solidità finanziaria ed efficienza gestionale. Per avere un asset che insista sull’informazione di qualità, garanzia di migliore democrazia politica ed economica”. Lo ha detto Carlo Bonomi, presidente di Assolombarda,nel suo intervento all’assemblea generale dell’associazione, che lo ha eletto presidente. “Dalla vicenda del ‘Sole’ non usciamo bene”, ha aggiunto.

Carlo Bonomi

“Non ci è stato chiesto nessun intervento”, ha precisato poi Bonomi, nel corso della conferenza stampa al termine dell’assemblea, rispondendo ai cronisti che gli hanno chiesto se è stato richiesto l’intervento di Assolombarda nella vicenda del quotidiano. Il Sole 24 ore, ha ripetuto, “è di Confindustria non di Assolombarda e nel caso in cui Confindustria facesse una richiesta la valuteremo sulla base del piano che ci verrà proposto”.

Alla domanda se 50 milioni di aumento di capitale sono sufficienti ha risposto: “se hanno valutato che il piano regge, non posso che fidarmi di quello che è stato presentato dal cda”.