16 giugno 2017 | 17:53

“Via da Radio 24 per giochi di potere. Il Sole fa comunicati per mascherare le ragioni politiche di scelte inconfessabili”. Minoli replica duro alla nota con cui è stato liquidato dall’emittente confindustriale e ne ha pure per Cruciani: con chi parla sempre e solo di organi sessuali ci sarebbe un problema di linea editoriale

“Giochi di potere interni al Sole24Ore nei rapporti con Confindustria. Faccio tanti auguri a Radio24″. Giovanni Minoli si toglie qualche sassolino dalle scarpe e conclude così una lettera con cui risponde alla nota che ieri annunciava la conclusione della sua collaborazione con Radio24, motivata dal fatto che la trasmissione Mix24, nei 4 anni di messa in onda non ha mai incrementato in maniera significativa gli ascolti di quella fascia, come invece ci si augurava visto anche l’elevato investimento economico sul programma”.

Nella lettera di oggi, pubblicata su Tiscali.it, Minoli scrive che “Il Sole 24Ore prima di fare comunicati utili solo a mascherare le ragioni politiche di scelte inconfessabili, dovrebbe fare pace con se stesso e con i numeri che ha sfornato su i risultati di Mix24 nel corso degli anni e con i relativi entusiastici commenti. Inoltre, chi fa della qualità dei numeri che offre al pubblico, la sua credibilità, dovrebbe sapere che Mix24 da due anni va in onda dalle 9 alle 10.30 e non fino alle 11.00 come da comunicato. Sbagliare due rilevazioni su quattro e fondare su questo errore la propria analisi, o è in mala fede o è ignorante. In ogni caso, non da sole”.

Giovanni Minoli (foto Olycom)

Giovanni Minoli (foto Olycom)

Minoli fa il punto sugli ascolti: “Mix24, lo ha detto l’ultima rilevazione dati, è ampliamente nel target di rete e se si considera l’intera giornata (9-10.30 più replica delle 23.00) supera il 4% di share, battendo ogni sera di circa il 30%, la replica del programma che lo precede, Focus Economia”. “Parlo delle repliche serali delle 23.00 di Mix24 perché quegli ascolti si devono sommare a quelli del mattino per definire il risultato giornaliero di Mix24. Inoltre dare numeri esatti, vorrebbe dire conteggiare anche le migliaia di notizie che grazie a Mix24, il Sole24Ore diffonde giornalmente su tutti gli organi di informazione, giornali e agenzie, aumentando visibilità e autorevolezza al gruppo Sole24Ore”. “E’ vero che abbiamo scelto di non occuparci con continuità e dettagli degli organi sessuali femminili e maschili e dei loro molteplici modi di intrecciarsi ma questo nessuno lo può fare meglio di chi lo fa già ogni giorno con successo e forse anche qui ci sarebbe un problema di linea editoriale di Radio24″, scrive ancora il giornalista, spiegando poi, a proposito della comunicazione del nuovo palinsesto della radio: “nel colloquio con Sebastiano Barisoni, lui mi ha parlato solo delle difficili condizioni di Alessandro Milan che capisco, non una parola sui costi del programma, per altro super chiariti direttamente con l’Amministratore Delegato Moscetti, né tanto meno dei presunti risultati non soddisfacenti di share di Mix24″.