20 giugno 2017 | 12:28

I brand più influenti in Italia sono Google e Whatsapp. Poi Amazon e Facebook nella classifica di Ipsos, decima Nutella. E le differenze tra boomers e millenials non sono poi così enormi. Ma usano i media in modo diverso (INFOGRAFICHE)

Sono Google e Whatsapp i ‘brand’ piu’ influenti in Italia ma nella classifica dei primi 10, quasi tutti legati alla tecnologia, ‘resiste’ la tradizionale Nutella anche se al decimo posto. E’ quanto emerge dalla classifica “The Most Influential Brands”, realizzata da Ipsos per comprendere l’impatto delle marche sulla nostra vita quotidiana. La classifica completa vede ai primi dieci posti: Google, WhatsApp, Amazon, Fecebook, Samsung, Microsoft, Apple, Youtube, Master Card e Nutella.

Ampio focus dedicato ai millenials e cosa emerge? Che le differenze tra boomers (15 milioni di italiani fra i 52 e i 70 anni) e millenials (9 milioni di Italiani fra i 22 e i 34 anni) non sono poi così enormi. Semplicemente usano i mezzi in modo diverso.

“Ogni giorno ognuno di noi interagisce con una pluralità di marche e queste esercitano su ciascuno un impatto diverso”, ha detto Jennifer Hubber, CEO Ipsos Italia. “Dall’indagine di quest’anno sono emerse evidenze chiave nell’approccio delle diverse generazioni alle marche, evidenze illustrate e commentate in modo molto efficace dai consumatori stessi e da alcuni dei brand protagonisti”.

Ecco la top ten dei millenials a confronto con quella dei boomers: