21 giugno 2017 | 15:35

Analisi ascolti tv 20 giugno: Morante batte Jovovich, il redivivo Papi è da podio. Berlinguer risale (non c’era Floris) ma sfora e fa arrabbiare Mannoni (“E’ uno sfregio!”). Gruber stacca Vinonuovo

Che non sia stata una serata generalista memorabile lo dice il risultato delle ‘Altre’ di Auditel, ieri tra il 50% ed il 55% in prima serata. E che il pubblico sia andato a caccia di alternative all’offerta tradizionale lo suggerisce pure il risultato, notevole, del film di Rai4 (‘Parker’ al 4,1%). Ieri è stata di ridotti contenuti tecnici la sfida tra le ammiraglie: con un film tv in replica, Con il sole negli occhi, con Laura Morante protagonista, Rai1 ha ottenuto 2,8 milioni e il 13,5%; mentre il film di Canale 5, Survivor, con Milla Jovovich e Pierce Brosnan si è fermato a 2,4 milioni e 11,4%.

Ha fatto ancora molto bene ‘Sarabanda’ su Italia1. Il redivivo Enrico Papi si è confermato, sfiorando 1,6 milioni di spettatori con l’8,7% di share. Quarta in graduatoria, risalendo miracolosamente dal baratro di sette giorni prima (664mila spettatori e il 3,39%), quasi raddoppiando le prestazioni a quota 1,161 milioni e 6,2%, è stata Bianca Berlinguer.

‘#Cartabianca’ è cresciuto perché non c’era più la concorrenza diretta di Giovanni Floris su La7 (che ha trasmesso il film ‘Un povero ricco’ raccogliendo 658mila spettatori e il 3,1%) e perché su Rai2 la partita di basket ‘Venezia-Trento’ ha raccolto solo 804mila spettatori e il 3,8% di share, ma anche perché all’ultima puntata la scaletta della trasmissione è parsa più aggressiva e bilanciata.C’era la notizia calda ed esclusiva (“Non mi dimetto” ha detto nell’intervista Virginia Raggi, con i capelli come sempre vezzosamente incastrati da un lato, sull’orecchio a sventola), c’era l’attualità immediata (i collegamenti e gli aggiornamenti sul nuovo atto terroristico a Bruxelles), ma c’era pure molto cazzeggio, alto e basso, con Andrea Camilleri e Mara Venier, e tutto l’insieme ha fatto bene alla trasmissione. Che però ha sforato di dieci minuti mandando su tutte le furie Maurizio Mannoni. Il conduttore di ‘Linea Notte’ (ieri a (452mila spettatori e 6,8% di share) ha attaccato con virulenza la sua ex direttrice. “Un ritardo irrispettoso e inutile”, ha definito l’esondamento oltre la mezzanotte. “Puro sfregio, senza motivi realmente giornalistici a discolpa, che qualcuno intervenga…” ha detto senza nemmeno nominare la su arcinemica un Mannoni fuori dai gangheri prima di affrontare i temi di giornata (terrorismo, caso Consip, Raggi a processo) e confrontarsi, rimanendo distante dal leader di fascia, con ‘Porta a Porta’ (Consip, economia, suicidio Prato tra i temi di Bruno Vespa) che ha conseguito 1,031 milioni di spettatori e il 9,6% di share con la prima parte e poi 672mila spettatori e il 10,9% con la seconda parte.

Più tranquillo l’andamento dell’access, con Lilli Gruber in forma e in vantaggio più ampio su Marcello Vinonuovo: su La7 ‘Otto e mezzo’, con Matteo Salvini ospite, ha riscosso 1,232 milioni e il 6%; su Rete 4 per ‘Dalla vostra parte’ (“Diritti e rovesci di uno stato che spesso vessa il cittadino in maniera incontrollata” il titolo della puntata) 1,005 milioni di spettatori e il 4,95%.