22 giugno 2017 | 13:12

Intesa con le banche sulla proroga del congelamento del debito per il ‘Sole 24 Ore’. Raggiunto accordo per estendere lo standstill fino al 15 novembre

Il Sole 24 Ore ha raggiunto un accordo con le banche creditrici per la “proroga dello standstill con cui gli istituti creditori hanno assunto l’impegno di non esigere il rimborso delle rispettive esposizioni e – con riferimento alle linee a breve termine in essere – mantenerne l’operatività al fine di finanziare l’attività caratteristica della società medesima”. Lo comunica in una nota la società editoriale.

Giorgio Fossa Presidente del Cda del Sole 24 Ore

Giorgio Fossa Presidente del Cda del Sole 24 Ore

Gli accordi, specifica ancora la nota, scadranno il prossimo 15 novembre, “data entro la quale “il Consiglio di Amministrazione ritiene che – da un lato – la Società avrà completato l’operazione di ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale in corso, tramite realizzazione dell’Aumento di Capitale e l’esecuzione dell’operazione di valorizzazione dell’Area “Formazione ed Eventi” e – dall’altro lato – saranno stati sottoscritti gli accordi con le banche finanziatrici in merito alla nuova linea revolving destinata a supportare le eventuali necessità finanziarie della Società”.