22 giugno 2017 | 15:06

Analisi ascolti tv 21 giugno: Angela senior distanzia Sciarelli, male Solo per Amore e Non Uccidere. Night: Vespa (con Berlusconi) davanti a Mannoni. Access: Gruber (con Mieli, Travaglio e Damilano) stacca Vinonuovo

Il ritorno dell’estate è coinciso con quello di Piero Angela su Rai1 e quello di Silvio Berlusconi, subito dopo, da Bruno Vespa a ‘Porta a Porta’. Il capostipite della famiglia che fa una tv ‘seria’ ha vinto in prima serata con il suo classico ‘SuperQuark’ (3 milioni e 15,7%, alla prima puntata della trentaseiesima edizione) staccando di un milione e oltre quattro punti di share ‘Chi l’ha visto?’ (a 2 milioni e 11,2% sulla terza rete). Piero si è avvalso della collaborazione del figlio Alberto, protagonista della fase centrale della trasmissione con un viaggio tra le bellezze bresciane di epoca romana e longobarda ed il programma in quella fase ha superato i 3 milioni di spettatori.

Piero Angela

E’ salita sul terzo gradino del podio la fiction di produzione di Canale 5 (‘Solo per amore’ 1,8 milioni e 9,54%), avviatasi oramai verso l’ultima puntata mantenendo il trend costantemente calante e sotto le attese. Deludente, assestato intorno al milione, è pure il bilancio fin qui prodotto dalla serie ‘Non Uccidere 2’ (a 960mila e 4,9% su Rai2), ieri battuta dal film di Rete 4 (‘Programmato per uccidere’ a 1,093 milioni e 5,45%).

L’insuccesso o le debolezze delle generaliste anche ieri sono coincisi con risultati sopra la media delle tematiche e delle minigeneraliste; a fare il botto è stata soprattutto Rai4, al 3,1% con 656mila spettatori con la pellicola ‘E venne il giorno’. Le altre generaliste? Non hanno brillato Italia 1 e La7. ‘Buona la prima’, format intelligente e divertente ma non entusiasmante con Ale & Franz, si è stabilizzato e ieri ha conquistato un dignitoso bilancio di 1,1 milioni di spettatori con il 6,2%. Sull’emittente di Urbano Cairo, invece, ‘La Gabbia Open’ si è confermata sullo stesso risultato di sette giorni prima (574mila spettatori e il 3,56%), nonostante una polposa scaletta di temi (Ius Soli, pensioni, alimentazione e lavoro) e di ospiti (Enrico Rossi, Matteo Salvini, Alessandro Di Battista, Filippo Lamantia, Diego Fusaro, Klaus Davy, Francesca Barra, Guido Bagatta, Debora Rasio tra i protagonisti della puntata). Segnale di vitalità del programma, quando su Rai1 si è concluso ‘SuperQuark’, lo zapping ha coinvolto anche La7 e la trasmissione di Paragone ha superato il 5%.

Un passaggio di ‘La Gabbia Open’

In seconda serata ha vinto chiaramente ‘Porta a porta’ (12,44%) con la lunga intervista a Silvio Berlusconi. Vespa è arrivato nettamente davanti a ‘Linea Notte’ (9,6% con caso Raggi, caso Englaro, terrorismo, esami di maturità). E stavolta Maurizio Mannoni, che 24 ore prima aveva protestato live contro Bianca Berlinguer, che gli aveva consegnato la linea in ritardo, avrebbe avuto ottime ragioni per ringraziare, in avvio di trasmissione, Federica Sciarelli. Visto che aveva chiuso ‘Chi l’ha visto?’ in perfetto orario e con il 13,1% di share, mettendolo nelle condizioni ideali per fare un buon risultato.

Un momento della puntata di ‘Porta a Porta’ con Silvio Berlusconi

In access, stabile Pif su Rai 3 (per ‘Caro Marziano’ 1,374 milioni e 7,01%), è aumentato il vantaggio de La7 su Rete 4: ‘Otto e mezzo’, con Marco Damilano, Paolo Mieli e Marco Travaglio ospiti di Lilli Gruber, ha conseguito 1,322 milioni di spettatori e il 6,27%; ‘Dalla vostra parte- Le Storie’ (viaggi tra miserie e disastri dei nostri giorni il sottotitolo di ieri), con Marcello Vinonuovo alla conduzione, ha totalizzato 1,048 milioni di spettatori ed il 5,02%.

Sopra ‘Otto e Mezzo’; sotto ‘Dalla vostra parte’