23 giugno 2017 | 9:12

Scontro Fedez-Franceschini. Il rapper: in conflitto di interessi perchè il patrimonio immobiliare Siae è gestito dalla moglie. Replica il ministro: la calunnia è un venticello, lo querelo

Botta e risposta tra Fedez, il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini e Siae. “La calunnia è un venticello”, risponde su twitter il titolare del dicastero alle accuse lanciate dal rapper che ieri ha definito il ministro “in conflitto d’interessi con i temi che deve affrontare tra Soundreef e Siae perché sua moglie gestisce gli immobili di Siae”. Accuse rilanciate poi sul blog e sui profili social di Beppe Grillo.

Il ministro ha annunciato che porterà in giudizio il rapper per le sue affermazioni calunniose. Dal canto suo SIAE, si legge in una nota, ritiene “inaccettabili e inammissibilmente false e insultanti le affermazioni pronunciate ieri da Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez, nel corso di un convegno alla Luiss e le successive dichiarazioni rilasciate alle agenzie di stampa, riferite a SIAE e alla signora Michela Di Biase, moglie del Ministro Dario Franceschini.

 

E’ infatti documentalmente destituita di qualunque fondamento la circostanza secondo la quale la signora Michela Di Biase gestirebbe gli immobili di SIAE. Una simile affermazione, condita poi da inutili suggestioni di insussistenti conflitti di interessi o peggio, di favoritismi, è priva di ogni logica e fuoriesce da qualunque limite di continenza”. Michele Di Biase lavora nell’ufficio relazioni esterne di Fondazione Sorgente. A gestire il patrimonio immobiliare della Siae è un fondo (denominato Norma) sempre riconducibile al gruppo Sorgente.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/fedez-franceschini-conflitto-interessi-moglie-siae-634f5425-bef7-4172-8a45-f4af8098ba20.html