23 giugno 2017 | 10:36

Partnership tra Intel e il Cio fino al 2024 per sviluppare il 5G, la realtà virtuale, le riprese in 3D e i video a 360° ai Giochi olimpici. A partire da Tokyo 2020

Il Comitato Olimpico Internazionale e Intel hanno siglato una partnership mondiale fino al 2024. In qualità di partner top globale, spiega una nota, Intel lavorerà con il Cio per impiegare la tecnologia ai Giochi olimpici fino al 2024.

Intel si dedicherà principalmente ad integrare le sue piattaforme 5G, le piattaforme di sviluppo di contenuti VR, 3D e a 360 gradi, le piattaforme di intelligenza artificiale e i droni, unitamente ad altre soluzioni in silicio, per potenziare l’esperienza dei Giochi olimpici.

Intel opererà nell’ambito del Movimento Olimpico e con altri partner per integrare la tecnologia in numerosi aspetti dei Giochi olimpici. Il primo step sarà ai Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018, in Corea del Sud, a febbraio 2018, dove la tecnologia Intel offrirà la visualizzazione in realtà virtuale e in tempo reale dei Giochi olimpici invernali.

I diritti di attivazione globali di Intel includeranno i Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018, i Giochi olimpici di Tokyo 2020, i Giochi olimpici invernali di Pechino 2022 e i Giochi olimpici del 2024 in una città ancora da selezionare.

“La nostra partnership strategica con Intel è una chiara dimostrazione del continuo appeal dei Giochi olimpici e della fiducia da parte delle principali aziende mondiali nei confronti del Movimento Olimpico, ha dichiarato Tsunekazu Takeda, marketing commission chair del Cio. “Il Movimento Olimpico non vede l’ora di iniziare a collaborare con Intel per trasformare in realtà la sua visione di costruire un mondo migliore tramite lo sport”.